Razet (Mont) e Mont Roulabre dal Col de Castillon,anello

Razet (Mont) e Mont Roulabre dal Col de Castillon,anello
Note
cime modeste ma che offrono (in un ambiente di montagna mediterranea) belle vedute sulle alpi marittime e data la vicinanza sulla costa di Menton. fanno parte di un contrafforte parallelo alla cresta di confine (grammondo-mulacier) che corre a est. molti resti di fortificazioni del periodo bellico. suggestive rovine (da bombardamenti-2a guerra mondiale) al colle di Castillon.
Avvicinamento
1.da Menton prendere la D2566 per Sospel-col de Castillon. poco dopo Castillon prendere a dx la diramazione che porta al colle (park ampio sulla spianata delle rovine della vecchia Castillon). 2.dalla v.Roya per il col de Bruis raggiungere Sospel. in centro (di fronte al municipio- mairie) seguire segnalazioni per il col de Castillon. poco dopo prendere la diramazione di sx :quella di dx porta al tunnel per cui dopo l'uscita occorre tornare indietro per risalire al colle.
Descrizione

dal park del col di Castillon (730mc) si segue verso N la stradina che (tratto asfaltato) porta al quartiere di Biatonéa.alla pal136 seguire le indicazioni per Baisse de Scuvion (e cosi a sx alla successiva pal137) che tramite un bel sentiero (sempre tacche gialle) con tornanti serpeggia presso le falesie del vers O del m.Roulabre. pochi metri prima della Baisse de Scuvion (pal92) prendere a sx e si giunge al colle (1168m),situato tra il m.Razet e il m.Roulabre. da qui per salire sul m.Roulabre si segue verso nord la traccia (non segnata ma evidente) che passando a sx della cresta giunge alle rovine militari, si costeggia la trincea e si prende la rampa scalinata che porta nei pressi della cima del m.Roulabre (1213m). discesi alla Baisse de Scuvion non farsi tentare dalla bella traccia che imbocca la cresta N del m.Razet (si perde a q 1220mc tra placconate e roccioni) ma tornare poco sotto alla pal92:prendere verso S la diramazione per la Pierre Pontue che (perdendo quota e incrociando la pal93) la raggiunge: dente di calcare grigio (salita di diff.AD molto esposta) contornato da opere militari (trincee,bunker). da qui (q1170mc) si prende il sentiero-traccia (segnato) che percorrendo la cresta S del m.Razet ne raggiunge la sommità (1285m). ritornati alla pal93 si prende la diramazione di sx che con tornanti perde quota sul vers O del Razet per tornare a chiudere l’anello a Biatonéa.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
IGN TOP25 3742 OT (NICE-MENTON)
Bibliografia:
Guida Monti d'Italia-Alpi Marittime vol1 N162
r66
15/02/2016
5 anni fa
  • 0-20
  • 20-25
  • 25-30
  • 30-35
  • 35-40
  • 40-45
  • 45-90
Link copiato