Gay (Becca di) Parete Nord - Scivolo centrale - alpinismo - Locana, Piemonte

Gay (Becca di) Parete Nord - Scivolo centrale

difficoltà: D   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord
quota partenza (m): 1917
quota vetta (m): 3621
dislivello complessivo (m): 2000

copertura rete mobile
tim : 40% di copertura

contributors: chiara giovando
ultima revisione: 01/06/20

località partenza: Diga di Teleccio (Locana, TO) (Locana , TO )

punti appoggio: Rifugio Pontese

accesso:
Dalla diga di Teleccio seguire il sentiero, passando dal rifugio Pontese, fino all'alpe Muanda; da questa dirigersi gradualmente verso nord ovest e poi decisamente ad ovest rimanendo nel vallone del rio Piantonetto (qualche ometto).
Superato un tratto più ripido (si è ora al cospetto del versante est dei Becchi della Tribolazione) dirigersi verso nord-ovest mettendo piede sul ghiacciaio di Roccia Viva: risalire il ramo di sinistra fino all'anfiteatro che si apre fra le propaggini meridionali della Roccia Viva e della Becca di Gay. Dei due canaloni che partono dall'anfiteatro divergendo verso l'alto, prendere quello di destra e risalirlo fino al colle Baretti (3432 mt). Dal colle scendere sul versante opposto il canalone di neve o ghiaccio (primo tratto a 45°) per 150/200 metri.
Si è ora al cospetto della parete Nord della Becca di Gay; alla sua base è ben visibile la grossa crepaccia terminale: traversare in diagonale verso destra faccia a monte, restando al di sopra della grossa terminale. Nella parte sinistra della parete si incontra prima il Couloir Grassi (D+). Per lo scivolo centrale traversare ancora verso destra, fino al punto in cui la terminale si passa più facilmente (in genere abbastanza in centro per esile ponte di neve).

descrizione itinerario:
Superata la terminale, percorrere lo scivolo centrale, che presenta pendenze tra i 50 e i 55 gradi. In genere si presenta in neve per la prima metà (circa 200 mt), mentre nei restanti 200 può affiorare ghiaccio vivo. Utili 6/7 viti ed una corda da 30 metri.
Al termine dello scivolo si sbuca ad un colletto, posto circa 70 mt sotto la cima, che si raggiunge per facili roccette senza percorso obbligato.
Discesa: per la via normale della Becca di Gay; utili gli sci fino a primavera avanzata per velocizzare la discesa.