Traversata da Rapallo a Chiavari

difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud
quota vetta/quota massima (m): 666
dislivello salita totale (m): 800

copertura rete mobile
vodafone : 80% di copertura

contributors: daniele64
ultima revisione: 23/02/20

località partenza: Rapallo (Rapallo , GE )

accesso:
Rapallo e Chiavari sono facilmente raggiungibili con tutti i mezzi , auto , treno e bus di linea .

note tecniche:
Essendo un percorso di traversata , è effettuabile in entrambi i sensi di marcia , tornando eventualmente al punto di partenza con i frequenti mezzi pubblici .

descrizione itinerario:
Da Rapallo si può partire indicativamente dalla rotonda di fronte al castello. I cartelli ed i segnavia " due + rossi " indicano il percorso che sale per scalinate, viottoli ed una bella via lastricata sino al magnifico Santuario di Montallegro (612 m. . raggiungibile anche con funivia).
A destra della chiesa si diparte il sentiero " rombo rosso " che in piano arriva alla Casa del pellegrino e dopo un po ad un incrocio ( 630 m.), dove si incontra un' altro sentiero che sale da Rapallo, fattibile in alternativa.
Questo parte dalla Via Aurelia Orientale (al confine con Zoagli), imboccando Via Pietrafraccia e poi salendo per scalinate e vie rurali sino al borgo di Sant' Ambrogio. Il segnavia è il " rombo rosso " e si segue in salita prima per crose e poi per una bella mulattiera gradinata nel bosco , arrivando prima ad un' edicola presso il Monte Zuccarello (619 m.) e poi all' incrocio suddetto . Sopra a questo incrocio c'è il panoramico Monte Castello (666 m.), raggiungibile con brevissima e consigliabile deviazione .
Dall' incrocio , il sentiero taccato " 2 quadrati rossi " si sposta brevemente sul versante nord ma poi torna su quello sud, aggirando l' infrascato Monte Groppo ed arrivando alla Colla (525 m. , edicola). A destra, seguendo sempre il segnavia , si sale al Monte Carmelo (567 m. , capanno) e dopo si scende al Passo dell' Anchetta (474 m.), dove si trova l' asfalto. Si segue sino alle poche Case del Monte (trattoria) e poi quasi sino alla cima del Monte Anchetta (533 m., ripetitore).
Nella curva prima della sbarra infatti il sentiero inizia a scendere lungo il boscoso crinale , spesso affiancato da antichi muretti o lastre di pietra. Si passa accanto ad una casetta di legno e poi si arriva alle Case Costa (fontana).
Si aggira a sinistra il boscoso Monte Castello e si giunge alla poche Case Camiade (edicola) per poi continuare in zone un pochino più ubanizzate arrivando alla bella chiesa di Maxena. I segnavia (sempre presenti) invitano a scendere ancora per viottoli rurali e scalinate, accompagnandoci sino a San Pier di Canne, quartiere interno di Chiavari. Da lì al centro è questione di minuti .

Novità! I preferiti

Aggiungete con un clic sul cuoricino bianco l'itinerario ai vostri preferiti. Li ritroverete tutti nella vostra pagina personale