Cerel (Bec) sella 2500 m Canale SE

tipo itinerario: canale
difficoltà: / 4.3 / E3   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Est
quota partenza (m): 1219
quota vetta/quota massima (m): 2500
dislivello totale (m): 1300

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: teo
ultima revisione: 28/01/20

accesso:
Da Lanzo seguire le indicazioni per la Val Grande (Cantoira, Chialamberto, Groscavallo) e arrivare fino in fondo alla Valle, all’abitato di Forno Alpi Graie. Parcheggiare nella piazza oppure, se non è inverno e il passaggio è sgombro dalla neve, svoltare nella strettoia a monte dell’Albergo Savoia e posteggiare presso il ponte sulla Stura o al bivio con la stradina che sale nel Vallone di Sea (indicazioni per il bivacco Soardi-Fassero).

note tecniche:
Canale molto bello ed estetico, con pendenze sostenute. Una certa esposizione richiede prudenza. Sotto al Gias Mombran la prosecuzione diretta del canale è rappresentata dall’Orrido di Mombran, dove in inverno si forma una cascata-goulotte.
Una volta ridiscesi al Gias è consigliabile risalire alla Sella dei Cacciatori per il largo e magnifico canalone, in cui le pendenze sono decisamente meno sostenute.
Si arriverà nella stupenda conca dominata dalla parete dell’Uja di Mombran e il dislivello salirà a 1970m totali.
Itinerari che non sempre si trovano in condizione o percorribili. Il Canale dei Cacciatori è ben visibile dalla strada provinciale mentre il Canale del Dissuasore risulta invisibile.

descrizione itinerario:
Incamminarsi sulla stradina di Sea fino alla prima costruzione in cemento dell’acquedotto.
Poco dopo sulla destra su un masso una scritta rossa indica “Mombran”. Seguire i radi bolli rossi tenendosi più o meno sulla dorsale che, più o meno davanti alle pareti di roccia che rappresentano i contrafforti del Bec Cerel, costeggia il ripido canale secondario che scende dalle propaggini di queste.
Se non troppo svalangato è possibile poi seguirlo in discesa arrivando a monte della casetta dell’acquedotto. Proseguire sul ripido pendio disseminato di piccole piante fino a sbucare all’antico Gias Mombran (1889m). Da qui il canale si vede molto bene, ripido ed incassato sulla destra. Davanti si apre invece il largo canalone detto “Dei Cacciatori” che mena alla sella omonima.
Portarsi facilmente alla base del canale e risalirlo fino alla sella (2500m circa). Detto canale misura esattamente 600m. Dopo una prima parte moderatamente ripida si supera una strettoia che da accesso a una seconda parte man mano più ripida fino a uno stretto corridoio. Al termine di questo si piega a sinistra e su terreno sempre ripido ed esposto si giunge alla comoda e panoramica sella.

altre annotazioni:
Prima probabile discesa: R. Boran, L. Brunati, L. e M. Enrico ; 26/01/2020
Nome proposto Canale del Dissuasore