Strienghi (Cimone degli) da Carcoforo, anello

tipo itinerario: attraversa pendii ripidi
difficoltà: OSA   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Tutte
quota partenza (m): 1300
quota vetta/quota massima (m): 2454
dislivello totale (m): 1150

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: basca
ultima revisione: 18/01/20

località partenza: Carcoforo (Carcoforo , VC )

punti appoggio: Rifugio Boffalora

descrizione itinerario:
Dal piazzale di Carcoforo risalire la Val d’Egua prendendo il sentiero 122 per il Col d’Egua sfruttando il versante sx (Sud) della vallata, e seguendo le indicazioni per il Colle Egua. Superare in sequenza gli alpeggi Bruc, Giacci, Casera Bianca, Piovale(Rifugio Buffalora) fino ad arrivare all’Alpe Egua.
Alle spalle delle baite rimontare il canalone a sx traversando poi sullo spallone verso dx, proseguire poi o nel canalino o sulla spalla di sx fino a raggiungere l'evidente colle tra Tignaga e Cimone. Traversare verso dx fino a ad un colle oltre il quale la cresta si impenna e scollinare sul versante nord.
Risalire con ramponi e picozza o sci ai piedi se l'innevamento lo consente la ripida pala fino alla vetta.
Discesa scendere il ripido versante opposto vicino alla cresta contornando i risalti rocciosi verso dx fino a giungere al colle più alto; scollinando verso Carcoforo si apre davanti un bellissimo pendio che si scende fino al livello dell'Alpe Equa qui si può scegliere a seconda dell'innevamento se stare sul lato sx del fiume (da cercare un po') oppure seguire le traccie di salita sul versante dx.