Croce di Ferro (Colle della) da Margone

tipo itinerario: attraversa pendii ripidi
difficoltà: BR   [scala difficoltà]
esposizione: Nord
quota partenza (m): 1460
quota vetta/quota massima (m): 2626
dislivello totale (m): 1323

copertura rete mobile
3 : 0% di copertura

contributors: roby candela
ultima revisione: 15/01/20

località partenza: Margone (Usseglio , TO )

cartografia: Fraternali Editore 1:25000 n.8 Valli di Lanzo

accesso:
Si sale nella Valle di Viù fino a Usseglio, lo si supera e sii lascia l'auto nella frazione di Margone (parcheggio centro paese o poco più avanti sullo slargo della strada in corrispondenza del tornante a sinistra) a causa della chiusura invernale della Provinciale che sale fino al Lago

note tecniche:
Opzione di salita invernale al facile Colle della Croce di Ferro (meta che d'estate usa il sentiero GTA) e alla vicina croce vera e propria, che però si svolge su strada, canaloni e pendii completamente imbiancati, che facilmente possono essere cedevoli lungo la strada, abbastanza stabili e portanti nella salita dal lago di Malciaussia al Colle, a causa delle varie esposizioni (sud la strada, nord la salita dal lago al colle).
A seconda delle condizioni della neve si può procedere con racchette o ramponi, la picca non è indispensabile ma per alcuni traversi se la superficie è troppo dura può tornare utile.
Il dislivello indicato tiene in considerazione i piccoli saliscendi che si affrontano. Distanza complessiva a/r circa 19 km

descrizione itinerario:
A seconda dell'innevamento, dalla sbarra di chiusura della strada a Margone si può iniziare la salita con i soli scarponi o con ciaspole o con ramponi. Lungo la salita è facile che si debbano superare alcune slavine di più o meno grandi dimensioni staccantesi dalla sinistra orografica. Arrivati al lago, lo si aggira lato nord e si attraversa l'immissario anche potendo utilizzare il ponticello di tubi e cemento, e puntando subito nuovamente a est si raggiunge a breve un colletto dal quale si ha un bel colpo d'occhio sul sottostante lago, sulla diga e sull'Albergo Vulpot. Da qui si punta dritti a nord salendo decisi per ampi canaloni con pendenza moderata (30/35 gradi), si procede avendo sempre sulla destra il riferimento del Monte Palon e a sinistra il Monte Turlo, fino a raggiungere il Colle Croce di Ferro, in prossimità del quale si distingue già molto bene la Croce di Ferro poco più in alto sulla sinistra. Dal Colle in 15 minuti si sale per "cresta" alla cimetta passando davanti alla Croce. Discesa per l'itinerario di salita