Rollin (Gobba di) da Plateau Rosà - alpinismo - Valtournenche, Valle d'Aosta

Rollin (Gobba di) da Plateau Rosà

difficoltà: F   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord-Ovest
quota partenza (m): 3480
quota vetta (m): 3899
dislivello complessivo (m): 450

copertura rete mobile
vodafone : 80% di copertura

contributors: ste_6962
ultima revisione: 17/11/19

località partenza: Plateau Rosà (Valtournenche , AO )

punti appoggio: Rifugio Guide del Cervino m. 3480. www.rifugioguidedelcervino.com tel. 0166-948369

cartografia: Escursionista Editore foglio 7 - Valtournenche e Monte Cervino. scala 1:25000

bibliografia: Cervino, Valtournenche e Valle di Saint Barthélemy - Vie normali Valle d'Aosta - Idea Montagna Editoria e Alpinismo

accesso:
da Chatillon si inizia a risalire la Valtournenche lungo la SR46, cha va seguita integralmente fino al termine, trascurando le varie diramazioni. Si oltrepassano i centri abitati di Champlong, Antey Saint Andrè, Buisson, Singlin, Valtournenche, Avouil e raggiungendo infine Cervinia. Dal centro del paese si prende la strada che sale a destra, fino a raggiungere il grande parcheggio situato intorno alla stazione di partenza per la funivia che sale al Plateau Rosà. 28 km da Cervinia.

note tecniche:
La Gobba di Rollin è una cima secondaria del gruppo dei Breithorn, “colonizzata” da vari impianti di salita, il suo itinerario di accesso si svolge quasi sempre in prossimità delle piste da sci (aspetto comune alla salita del Breithorn Occidentale) su facile ghiacciaio, sempre ben tracciato per lo sci invernale ed estivo, praticamente fino in vetta. Si tratta di una salita fattibile in giornata utilizzando la funivia che sale da Cervinia al Plateau Rosà, oppure utilizzare il Rifugio Guide del Cervino se si decide di salire in due giorni. Volendo è possibile salire a piedi direttamente da Cervinia al Plateau Rosà, ma salendo tra stradine e piste da sci l’escursione non è interessante e risulta abbastanza monotona.

descrizione itinerario:
Da Plateau Rosà si oltrepassa il Rifugio Guide del Cervino, e poi si scende perdendo pochi metri di dislivello raggiungendo l’ampia spianata del Passo di Ventina Settentrionale m. 3450. Si prosegue ora verso destra, seguendo la pista dello sci estivo, incrociandone a breve una decisamente più ripida. Si attraversa la pista e si sale sempre verso destra, badando di tenersi ai lati della pista risalendo una rampa abbastanza pendente, fino ad incrociare una pista che sale in diagonale verso sinistra sotto la calotta glaciale della soprastante Gobba di Rollin. Proseguendo a sinistra, un ultimo strappo porta nei pressi del grande Plateau del Breithorn nelle immediate vicinanze del Piccolo Cervino. Si tralascia il pistone che conduce al Colle del Breithorn e al Breithorn Occidentale, piegando decisamente a destra, per seguire una pista che conduce in breve alla sommità della Gobba di Rollin, dove si trova una piccola stazione e un minuscolo bivacco metallico. Conviene spostarsi per cresta nevosa all’anticima orientale della Gobba di Rollin (quota 3882 m) che meglio si presta per ammirare il panorama e per le foto di rito.
In discesa, raggiunta nuovamente la cima si può seguire il calottone verso sinistra, scendendo per una pista battuta fino a raggiungere una insellatura del ghiacciaio dove si trovano altri impianti. Si scende direttamente, per il margine destro di una pista ripida e si riprende la pista seguita in salita a breve distanza dal Passo di Ventina Settentrionale, e da qui in breve di nuovo alla stazione di partenza della funivia del Plateau Rosà.