Gorzente (Rocche del) Via delle Cicale

difficoltà: 6a+ / 5c obbl / A1
esposizione arrampicata: Est
quota base arrampicata (m): 450
sviluppo arrampicata (m): 130
dislivello avvicinamento (m): -70

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: skeno
ultima revisione: 11/09/19

località partenza: SP165 - a 7,5 km da Voltaggio (Bosio , AL )

punti appoggio: Baita del Gorzente

accesso:
Da Voltaggio (AL) si segue la strada che risale la Val Morsone fino al valico dove si trova la cappelletta degli Alpini, si prosegue in direzione Capanne di Marcarolo sulla strada che presto si affaccia sulle gole e rocche del Gorzente. Si oltrepassa un piccolo spiazzo con traliccio fino a giungere, a esattamente 7,6 km dal parcheggione di Voltaggio a un relativamente ampio parcheggio sul lato destro della strada, all'ombra nei mesi estivi.
Da qui un sentiero ben marcato scende verso il torrente. Giunti al torrente si attraversa e passati in riva sinistra si segue la traccia che scende verso valle fino a un secondo guado, altri 150 metri in riva destra, terzo guado e dopo un altro centinaio di metri in riva sinistra fino a un ometto che segnala una breve pietraia da risalire fino all'attacco, un roccione nei pressi di un grosso albero. (Coordinate 44°35'26.3"N 8°47'15.8"E ). Circa 20' dal parcheggio (30' al ritorno in salita).

note tecniche:
Occorre portare nut e friend per integrare le protezioni.
La roccia è in generale buona ma ovviamente, essendo terreno non frequentato, bisogna prestare attenzione a qualche "magollo" mobile.
Via che ricalca lo stile delle recenti aperture in Val Cerusa e Valle Orba.
In estate può fare molto caldo, ma c'è l'acqua vicina. Stagione ideale settembre-ottobre.

descrizione itinerario:
La via risale un articolato sperone, piuttosto evidente fin dal secondo guado sull'avvicinamento.

L1 15 m, 4a: 1 chiodo. 1 fix sosta. Roccione abbattuto.
10 metri trasferimento
L2 30 m, 5b: 5 chiodi. 2 fix sosta. Muretto piuttosto impegnativo.
L3 25 m, 4a: 1 fix sosta. Facile trasferimento con brevi passaggi verticali.
L4 25 m, 6a+/a1: 2 chiodi, 2 cordoni. 1 fix sosta. Inizio del tiro violento, con un quasi strapiombo molto ostico.
L5 35 m, 4c: 1 chiodo 1 fix sosta. Tiro articolato: dopo un primo passaggio devia a destra per salire una placchetta quasi verticale e poi finisce riprendendo a sinistra il filo dello sperone.

Discesa in doppia

altre annotazioni:
La zona delle rocche era frequentata fin dagli anni '60, poi caduta nel dimenticatoio.
Su questo percorso non abbiamo trovato tracce.
30 luglio 2019 N. Pizzorni, R. Schenone