Passo Selle e Passo San Nicolè (Rifugi) dal Passo San Pellegrino, giro

difficoltà: MC+ / BC+ / S2   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1908
quota vetta/quota massima (m): 2528
dislivello salita totale (m): 1400
lunghezza (km): 45
disl. da portare (m): 400

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: bomber
ultima revisione: 28/08/19

località partenza: Passo San Pellegrino (Moena , TN )

punti appoggio: Rifugio passo Selle, malghe val San Nicolò, rifugio passo San Nicolò, rifugio Contrin

accesso:
Lasciare l’auto nell’ parcheggio gratuito al passo San pellegrino in corrispondenza della partenza della seggiovia Costabella.

descrizione itinerario:
Dal passo San pellegrino si sale su ripida sterrata (con alcuni tratti a spinta nel tratto finale) fino ad arrivare al passo delle Selle. Discesa per il sentiero 604 con alcuni tratti da fare a piedi fino al Taramelli. Da qui veloce discesa sterrata in Val Monzoni fino ad arrivare in corrispondenza della malga crocifisso. Ora comincia la lunga risalita della Val San Nicolò con un primo tratto ripido su asfalto. Poco prima della baita alle Cascate si prende a sinistra il sentiero 608 che obbliga a spingere la bici fino al passo San Nicolò, dove sorge il rifugio omonimo. Da qui si continua per il 608 che scende, senza particolari difficoltà, fino al rifugio Contrin: solo alcuni brevi tratti dove spingere la bici. Adesso sterrata fino al primo tornante destrorso sotto la Locia Contrin. Si prende il sentiero del Troi de Ladins che porta in traversata fino a Canazei. E adesso si percorre la sterrata di fianco al torrente Avisio fino a Pozza per poi accordarsi con la ciclabile asfaltata fino all’abitato di Moena. Da qua si può risalire in bici fino al passo San Pellegrino (aggiungere circa 700mt di dislivello) oppure predisporre una seconda auto a Moena oppure autobus.