Cristalliera (Punta) Torrione Centrale Pilastrino sud

difficoltà: 6a / 5c obbl
esposizione arrampicata: Sud
quota base arrampicata (m): 2600
sviluppo arrampicata (m): 200
dislivello avvicinamento (m): 600

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: podina
ultima revisione: 16/08/19

località partenza: Rifugio Selleries 2023 m (Roure , TO )

punti appoggio: Rifugio Selleries 2023 m

cartografia: Fraternali 1:25.000 n. 3 Val di Susa, Val Cenischia Rocciamelone Val Chisone

bibliografia: Passaggio a Nord ovest, Ferreri Alpi Cozie, Cristalliera Rinnovata di GC Grassi

accesso:
Come per tutte le vie di arrampicata al Torrione Centrale.
Dal rifugio si segue il sentiero 339 per i laghi, che dal "Funtanas" inizia ora diretto senza passare dalle baite diroccate ad est del rifugio; si raggiunge il Lago Laus senza toccarlo e ci si mantiene alti a mezza costa raggiungendo la conca del lago della Manica, dopo un breve passaggino fra rocce levigate dall'acqua. Si sale ancora lungo il sentiero verso il colle di Malanotte, dopo circa 10' lo si abbandona per deviare decisamente a dx. (ometti) risalendo il ripido canalone che porta ai piedi del T.C.;
Si sale ancora sul suo fianco dx guardando la parete sino contro ad un caratteristico zoccolo roccioso. Freccia bianca evidente (attacco via "Sorprendente sud")
Poco a dx scritta all'attacco della via R.a.O. in vernice rossa . Primo tiro in comune con questa via, oppure si sale lo zoccolo e si arriva al primo tiro originale (scritta P. Sud e Tempio del Sole) S.1 in comune con R.a.O.

note tecniche:
La via supera l’evidente pilastrino staccato posto 50 metri più a monte della vetta del Torrione Centrale, visibile anche dal primo lago, salendo il primo tiro in comune con la via “Ritorno alle Origini” per portarsi poi alla cengia superiore con una lunghezza indipendente e comune con “Il tempio del sole” (progetto), si traversa la cengia superiore per 20 metri a dx. e si raggiunge la base dell’evidente pilastrino (scritta alla base P.Sud).
Salita bella e divertente su ottima roccia rossa con spit più distanziati rispetto alla vicina R.a.O . Itinerario logico, aperto completamente dal basso che supera l’inviolato Pilastrino sud a dx. e più in alto della cima del Torrione Centrale; via ovviamente un po’ discontinua per via delle due cenge, ma con tratti splendidi, in particolare il secondo tiro sul pilastrino . Comodamente abbinabile alla vicina R.a.O. o ad altri itinerari sul versante , sole assicurato per tutta la giornata

descrizione itinerario:
L.1: in comune con “Ritorno alle Origini” . S.1
L.2: appena a dx. di RdO, fessura faticosa (6a poi 5b ) S.2 dietro a una stele (cordone) ai piedi di un bellissimo diedro (Via Tempio del sole – prog.) S.2
L2 bis: traversare facilmente su cengia per 20 metri sino ai piedi del pilastrino S2 bis (scritta P.Sud)
L.3: brevi muretti di roccia bellissima rossa (3b) 2 spit .S.3
L.4 : Si traversa due metri a dx, si supera un primo muretto, poi una fascia compatta verdastra con un passo delicato a sx. su lama e poi direttamente sino ai piedi della cresta sommitale (bellissimo) 4 spit. S.4
L.5 : Si sale un breve diedrino che porta sulla cresta terminale che si segue fedelmente sino in cima al pilastrino (4c poi 3 ) S.5 (un metro sotto la cima)

Discesa:
3 doppie sulla via ( un po’ delicate le prime due), poi discesa a piedi per lo zoccolo dapprima spostandosi un po’ verso sud poi rientrando con un largo giro all’attacco della via, oppure (se non si è lasciato materiale ai piedi), 3 minuti in cima alla Cristalliera e poi due possibilità, discesa per la normale o il ripido e delicato canalone che fiancheggia tutta la sud.




altre annotazioni:
Prima salita : M. Conti, M. Becciu M. 15/08/2019