Thayarubde da Waidhofen

quota partenza (m): 400
quota vetta/quota massima (m): 650
dislivello salita totale (m): 500
lunghezza (km): 130

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: solosole
ultima revisione: 02/08/19

località partenza: Waidhofen (Waidhofen an der Thaya , Waidhofen an der Thaya )

punti appoggio: varie possibilità di ristoro e pernottamento in alberghi e case

accesso:
Dalla valle del Danubio, in corrispondenza di Melk o Krems, spostarsi di una cinquantina di km verso nord raggiungendo la cittadina di Waidhofen dove all'ufficio turistico si possono avere gratuitamente le mappe del percorso

note tecniche:
Il giro ad anello si snoda su comode piste ciclabili ottimamente segnalate, che ripercorrono in buona parte antiche ferrovie dismesse passando tra boschi, campi coltivati con possibilità di incontrare cicogne bianche e nere, caprioli in paesaggi collinari con tanti piccoli paesi molto caratteristici. Nella parte nord si entra in Cekia superando la "Cortina di ferro" oggi trasformata in piste ciclabili o strade campestri. Di grande interesse storicoartistico la cittadina di Slavonice in Cekia e Raabs in Austria. Dividendo il percorso in due giorni è molto interessante fermarsi in Cekia dove i prezzi sono incredibilmente convenienti e l'ospitalità ottima.

descrizione itinerario:
Lasciata l'auto nel sicuro, comodo e gratuito parcheggio di Waidhofen, seguendo la segnaletica imboccare la pista che percorre l'antica ferrovia. In 30 km (passando per Dobesberg dove c'è un centro assistenza e riparazione bici) si raggiunge la cittadina Ceka di Slavonice vero gioiello rinascimentale con una bellissima piazza e numerosi palazzi cinquecenteschi splendidamente decorati. Nei primi di agosto vi si svolge un interessante festival cinematografico. Svoltando verso est si può percorrere un tratto dell' "Iron Curtain Trail" osservando i bunker, raggiunta Desna si piega verso sud per Raabs. In questa cittadina sul fiume Thaya vi è un notevole castello con chiesa fortezza conoscibilità di compiere anelli ciclistici in saliscendi, osservando antiche tombe celtiche e rovine di castelli. Proseguendo si raggiunge la cittadina di Gross Siegharts dove attraverso due diversi percorsi (eventualmente collegabili in anello) si ritorna al punto di partenza.