Torre - Gruppo del Fungo Piloni

difficoltà: 5c / 5c obbl
esposizione arrampicata: Sud-Ovest
quota base arrampicata (m): 1650
sviluppo arrampicata (m): 90
dislivello avvicinamento (m): 400

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: Garaca
ultima revisione: 21/06/19

località partenza: Piani Resinelli (Mandello del Lario , LC )

punti appoggio: rifugio Porta

accesso:
Dai Resinelli seguire il famoso sentiero della " direttissima".
In corrispondenza del gruppo del Fungo, una palina con le indicazioni "Torre-Fungo-Lancia". (attenzione un poco divelta)
Scendere seguendo l'evidente traccia a sx. Ignorare il primo bivio verso destra che conduce alla Normale al Campaniletto .
Abbassarsi ancora (catene) e poi traversare fino a giungere in corrispondenza della base della Torre dove si trova l'attacco della via Corti (2 fittoni resinati.)
Il modo più bello per raggiungere l'attaco è quello di salire la via Corti o la Comici e dalla cima con 2 doppie di circa 40 m. sulla ovest si arriva
direttamente alla partenza della via Piloni e del famoso spigolo del Fungo (via Boga).

note tecniche:
Via storica che nel 2002 è stata un po' rettificata rispetto all'itinerario originale.
Arrampicata su calcare solidissimo, mai banale con passaggi tecnici.
La chiodatura è ottima a fittoni resinati ,in alcuni tratti, abbastanza distanti e non sempre integrabili.

descrizione itinerario:
1° tiro:
dalla sosta salire verso destra raggiungendo lo spigolo, seguirlo fino a raggiungere una cengia erbosa.
Non salire il diedro soprastante ma andare a destra fino alla fine della cengia e salire raggiungendo il comodo terrazzino dove si sosta (2 fittoni).
30 m., IV, IV+, V-, IV, 5 fittoni, 1 chiodo.

2° tiro:
salire direttamente sopra la sosta con passo di forza (più facile a sx).
Continuare per rocce bellissime e ricche di maniglie fino alla sosta (2 fittoni). 20 m. IV, IV+, III, 3 fittoni.

3° tiro:
Salire per 6 metri su placca a piccole tacche (bellissimo) e poi verso destra fin sotto un pilastrino in leggero strapiombo.
Salirlo con arrampicata di soddisfazione (possibilità di proteggere) e proseguire per rocce più semplici fino alla sosta (2 fittoni+catena+anello).
40 m., VI-, V, IV, II, 7 fittoni.

discesa:
Salire alla vetta e seguire brevemente l'aerea cresta verso nord portandosi verso l'intaglio tra la Torre e la Lancia dove si trova una sosta attrezzata
(2 fittoni+catena+anello). Con una calata di circa 40 m. si raggiunge la sella che divide la Torre dal Campaniletto.
Con disarrampicata di circa 20m. si giunge all'attacco della Torre.

altre annotazioni:
Aperta il 4 giugno del 1933 da Antonio Piloni, Domenico Lazzari e D. Nascali.