Scoglio dei Ciclopi Prigioniero del sogno

difficoltà: 7a+ / 6a+ obbl
esposizione arrampicata: Est
sviluppo arrampicata (m): 160

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: faregiro
ultima revisione: 27/05/19

località partenza: Preabocco (Ala , TN )

bibliografia: Arrampicare in val d Adige.

accesso:
Il sentiero di acceso è il medesimo della falesia" i ciclopi" chiodata da Larcher e amici. Parcheggiare nella piazzetta di Preabocco e non lungo la statale.Furti!!!
Arrivati sotto i grandi tetti che caratterizzano la bella( e dura) falesia, continuare a traversare verso destra costeggiando la parete per circa 300 metri. Il sentiero va a morire proprio in corrispondenza dell attacco della via, contrassegnato da tre piastrine con i nemeri 7,8,9 e la scritta sbiadita Koala. Infatti il primo tiro è in comune con quest ultima. I numeri come di consueto non corrispondono a quelli della guida M.B.R.

note tecniche:
Via eccezionale per qualità della roccia, esposizione e continuità. Una vera perla che nel suo genere( muri verticali a gocce) e difficoltà si può considerare come una delle migliori realizzazioni della val d'adige.
Via chiodata interamente a fix, mai distanti soprattutto nei due tiri chiave. Qualche tratto un po più lungo sul primo e ultimo tiro. Il primo tiro è anche l unico che ha piastrine artigianali cmq in ottimo stato.
Le difficoltà dichiarate sulla guida sono molto avare: ho preferito ritoccare verso l alto per renderle omogenee con gli altri settori del brentino e con il resto del mondo...spero nessuno si offenda.

descrizione itinerario:
L1 6a primo fix a 6/7 metri da terra, poco visibile dal basso. Terreno facile per raggiungerlo ma roccia delicata. Resto del tiro piacevole anche se la roccia non è perfetta. Arrivati sulla cengia traversare verso sinistra fino alla sosta su alberi con cordoni marci da rinforzare con i propri.
L2 6a la via sale subito a sinistra della sosta. Primo tiro di prigionieri. Comincia la roccia fotonica. Tiro breve e facile. Ottimo antipasto.
L3 6c+ verticale e con una breve sezione su muro aggettante per niente facile. Roccia perfetta. T
L4 7a+ capolavoro su roccia da sogno. Molto continuo.
L5 6b roccia perfetta. Assolutamente non banale e chiodatura più ariosa rispetto ai tiri precedenti.
Discesa con tre doppie saltando S3 e S1.