Tessa (Cima di) o Texel Spitz da Casere di Fuori per la Val di Fosse

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: BSA / F+   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Varie
quota partenza (m): 1693
quota vetta/quota massima (m): 3318
dislivello totale (m): 1625

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: gambalesta
ultima revisione: 23/04/19

località partenza: Casere di Fuori (Senales , BZ )

cartografia: Carta Tabacco N° 04 1 : 25 .000

bibliografia: Alto Adige (Kompass)

accesso:
Risalire la Val Senales sino ad incrociare la Val di Fosse che si percorre fino al divieto di transito.

note tecniche:
Il periodo ideale per intraprendere la salita è sicuramente la primavera anche se questo comporta il carico in spalla degli sci nella prima parte. Affascinante salita all'interno del parco naturale del gruppo di Tessa, che può risultare lunga e complessa. Richiede ottime condizioni meteorologiche, stabilità del manto nevoso e una buona capacità di orientamento e di intuizione per salire i valloni corretti.

descrizione itinerario:
Si parte da Casere di Fuori (1693 m, parcheggio) che si raggiunge risalendo la Val di Fosse fino al divieto e la sbarra. Da qui si prosegue lungo la valle lungo la strada sterrata sino a superare nell'ordine Casere di Mezzo (1954 m dove la valle compie una curva a destra) , Rableidalm (2004 m), e Maso Gelato(2071 m) . Da qui si abbandona la strada e si attraversano i prati e il corso d'acqua in direzione sud risalendo successivamente un breve tratto di bosco rado e proseguendo sulla dorsale al di sopra di esso. Con direzione sud est si entra nel vallone che scende dai pendii nord della Tessa e a scelta si può scegliere se passare a sinistra sotto le pareti della Croda e del Monte rosso (Roteck), o se pro seguire per dossi e valloncelli più al centro , fino al ricongiungersi alla sommità della vedretta di Tessa che si sale per i pendii nord ovest. Raggiunta sci ai piedi l'anticima si depongono gli sci e con Ramponi ed eventualmente la Picozza si risale l'ultimo tratto di cresta(50 m) con facili passaggi che però richiedono prudenza e piede fermo.
Discesa dallo stesso itinerario o per il percorso OSA per la quota 3190 e la discesa dei canali direttamente su Casinera di Mezzo.