Perer (Col) da Ponte Serra, traversata a Arsié

sentiero tipo,n°,segnavia: strada forestale, sentiero s/n
difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 376
quota vetta/quota massima (m): 1035
dislivello salita totale (m): 780

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: lancillotto
ultima revisione: 23/04/19

località partenza: Ponte Serra (Lamon , BL )

punti appoggio: nessuno

cartografia: Carta Tabacco nr 051 - 023 (monte Grappa - Vette Feltrine)

accesso:
Da Feltre si prosegue verso Fiera di Primiero. Dopo la prima galleria, si attraversa il ponte sul Vanoi (ponte Serra) e si lascia l'auto nell' ampio parcheggio.

note tecniche:
Col Perer piccolo borgo di seconde case su tragitto Arsiè-Cima Campo- Lamon zona celebre per i forti Cima Campo e Col Lan mai utilizzati per la distanza dal fronte.
Arsiè posta a nord del Lago del Gorlo fu territorio austriaco fino alla fine della guerra 15/18.

descrizione itinerario:
Da Ponte Serra mt 376 si prende una forestale in lieve discesa con belle vedute sulle vasche d'acqua azzurissima del torrente Vanoi. Si inizia a salire tra qualche casa fino a una fonte. Ora si affronta un tratto più ripido cementato che porta ad alcune case con bella vista sulle Vette Feltrine dal Vallazza al passo delle Vette Grandi e il monte Coppolo proprio di fronte.
La strada termina nei pressi di una ultima casa, dove si risale il bosco trovando una traccia poco visibile da sotto che porta sull' altopiano del Col Perer mt 1035 disseminato di casette ad uso prevalentemente vacanziero. Seguendo la stradicciola sterrata in piano si giunge al punto di arrivo della strada asfaltata che sale da Arsiè. Qui una piccola zona con tavoli per picnic e una fontana.
Si scende per la strada asfaltata fino al 4° tornante (circa km 1,5, il sentiero è inagibile per gli schianti del bosco). Qui si trova un buon sentiero appena ripulito che taglia la strada e ci porta a una bella fonte. La valle, ricca d'acqua, si chiama Valle delle Sorgenti. Un breve tratto di asfalto e un sentiero conducono alla frazione di RIvai, un tempo abitata da oltre 400 persone, ora solo con 150.
Trovata a ds la via San Lorenzo, si scende fino a un bel lavatoio in pietra e per ripido sentiero si giunge al paese di Arsiè.