Poggio (Monte) dalla Cappella dell'Assunta, anello per Costa Lavezzara

sentiero tipo,n°,segnavia: Due linee gialle, Rombi gialli, tre pallini gialli, quadrato vuoto giallo
difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 800
quota vetta/quota massima (m): 1081
dislivello salita totale (m): 750

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: luciastrek
ultima revisione: 15/04/19

località partenza: Cappella dell'Assunta (Bosio , AL )

cartografia: Carta Parco Capanne di Marcarolo

accesso:
Uscita autostrada a Masone proseguire per Ovada, arrivati al semaforo a Campo Ligure entrare in paese quindi seguire le indicazioni per i Piani di Praglia, Capanne di Marcarolo, dopo circa 9 chilometri si arriva ad un bivio dove si gira a dx per i Piani di Praglia ed in breve si giunge alla evidente Cappella dell'Assunta.

note tecniche:
I due monti sopra citati offrono una bella vista panoramica che arriva anche al mare oltre alle Alpi, per salirli indipendenti non offrono un grande dislivello, entrambi sono alti uguali e il dislivello è di circa 280 metri e poco meno di un ora per salirli. Per detta ragione ho pensato di proporre un giro ad anello con uno sviluppo di circa 13 chilometri mentre i tempi sono soggettivi, ecco che da due brevi escursioni esce una bella e panoramica gita senza difficoltà di orientamento.

descrizione itinerario:
Dalla cappella dell'Assunta proseguire in direzione dei Piani di Praglia su strada asfaltata, dopo circa un chilometro si incontra sulla sx un sentierino con segnavia due linee gialle che inerpica in maniera regolare il versante sud del monte Poggio, una volta raggiunto si prosegue fuori sentiero la dorsale nord dello stesso; si scende volgendo leggermente a dx per circa due chilometri(nella parte bassa tanti ometti indicano la via anche se è visibile a vista) fin che si giunge al Colle Moro dove una palina indica di proseguire per il lago Badana. Raggiunto il lago si attraversa la diga seguendo il segnavia quadrato giallo vuoto che procede in direzione delle Capanne Superiori, dopo circa 1.5 chilometri si giunge ad un bivio con palina la quale indica la Costa Lavezzara, seguendo il segnavia 3 pallini gialli si arriva sulla cresta nord che una volta seguita dopo 1.4 chilometri porta all'apice della cima. Ora si continua in direzione sud dove il sentiero è discontinuo si alterna con tratti prativi, poi in basso si attraversa un macchia di pini bassi dove bisogna seguire degli ometti a sx e continuare sul sentiero due rombi gialli che conduce su una strada asfaltata da dove in breve si ritorna al punto di partenza.