StouRing da Venaria Reale

tipo corsa: traversata
periodo: tutto l'anno tranne con troppo caldo
esposizione preval. in salita: Tutte
quota partenza (m): 260
quota vetta/quota massima (m): 526
dislivello totale (m): 350
lunghezza (km): 55

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: rfausone
ultima revisione: 06/04/19

località partenza: Venaria Reale (Venaria Reale , TO )

punti appoggio: vari nei paesi lungo il percorso

bibliografia: http://www.cittametropolitana.torino.it/cms/ambiente/risorse-idriche/progetti-ris-idriche/contratti/stura/stouring/itinerario-stouring/itinerario-stouring

accesso:
Sulla strada che da Torino va verso Lanzo Torinese, si supera il Supercinema di Venaria ed alla rotonda successiva si svolta a destra sulla prima strada, parcheggiando immediatamente.

note tecniche:
Lungo il percorso ci sono 2 possibili criticità:
- Atraversamento della SP181, quando giungendo da Fiano e dopo aver superato l'allevamento della Fantolino si arriva al termine di un campo e serve risalire brevemente la riva per raggiungere la Provinciale (non esiste un passaggio obbligatorio)
- Guado sulla Ceronda quando dopo Fiano si va ad attraversare il torrente in direzione Truc di Miola (talvolta è impraticabile e bisogna allora seguire la variante guado impraticabile)

Lungo il percorso si trova segnaletica varia e non omogenea comunque in qualche modo di aiuto.

descrizione itinerario:
Dal parcheggio si imbocca una piccola stradina acciotolata a fianco del simbolo Corona Verde e la si segue fin quando non ci porta sulla SP 11 a Borgaro.
Dopo un breve tratto su asfalto si imbocca uno sterrato che costeggia la Stura a lungo e raggiunge Grange Marsaglia. Costeggia ancora la Stura toccando le periferie di Mathi, Balangero giungendo a Lanzo. Breve digressione sul ponte del Diavolo da dove inizia il ritorno. Giunti in regione Mombasso si imbocca la strada in direzione Est attraversando Monasterolo, Fiano passando a fianco dell'allevamento della Fantolino.Al termine di un prato si attraversa la SP181 proseguendo sempre nella stessa direzione. Si supera un guado, si raggiunge l'asfalto e si segue la segnaletica 007 che porta fino alla Bizzarria. Da qui si attraversa il Parco della Mandria e si rientra in Venaria alla partenza.