Tre Vescovi (Rocca) da Grange per il vallone di Puriac

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: BRA / F+   [scala difficoltà]
esposizione: Varie
quota partenza (m): 1769
quota vetta/quota massima (m): 2867
dislivello totale (m): 1098

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: LuCiastrek
ultima revisione: 28/03/19

località partenza: Grange (Argentera , CN )

cartografia: IGC Valli Maira Grana Stura N°7

accesso:
Da Cuneo seguire le indicazioni per il Colle della Maddalena, si passa da Borgo San Dalmazzo, poi Demonte e si prosegue per il Colle, arrivati ad Argentera si continua fino al primo tornante dove si posteggia.

note tecniche:
La Rocca Tre Vescovi si trova tra il colle del Puriac e la cima dell'Enchastraye che verso N/O oscura in parte il panorama, in compenso non manca nei rimanenti punti cardinali; per raggiungere la sua cima bisogna salire il bel vallone del Puriac, attraversando una bella forra lunga qualche centinaia di metri. Al suo inizio bisogna prestare attenzione in certi periodi per pericolo valanghe, questo punto viene comunemente chiamato la Stretta, la cima si conquista salendo al colle delle Vigne che è posto tra la Rocca e l'Enchastraye poi bisogna inerpicarsi sulla sua cresta gli ultimi cento metri (ramponi e piccozza indispensabili).

descrizione itinerario:
Dal primo tornante si stacca una stradina che imbocca il vallone del Puriac, si guada lo Stura e si prosegue passando accanto ad una costruzione fatiscente poco oltre si attraversa il torrente Puriac su un ponte di legno e ci si porta sulla sua sx orografica si continua in direzione dell'evidente imbocco incassato della Stretta dove inizia la forra. Ci si addentra in questo stretto percorso fino ad una poco evidente biforcazione, si tralascia il ramo di sx e si prosegue sempre dritti, questo tratto risulta essere più ripido, al suo termine si arriva in una conca pianeggiante; si costeggia a sx le balze rocciose poste di fronte salendo il pendio al cui culmine appare la bella forma slanciata della Rocca. Ora si può procedere a vista e secondo il proprio intendimento in direzione del colle delle Vigne dove una volta raggiunto conviene lasciare le ciaspole e proseguire con i ramponi e piccozza fino alla cima.

Novità! I preferiti

Aggiungete con un clic sul cuoricino bianco l'itinerario ai vostri preferiti. Li ritroverete tutti nella vostra pagina personale