Ciardonnet (Roc) da Pra Catinat per il versante SO

sentiero tipo,n°,segnavia: 335 e qualche ometto
difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud-Ovest
quota partenza (m): 1785
quota vetta/quota massima (m): 2721
dislivello salita totale (m): 950

copertura rete mobile
vodafone : 60% di copertura

contributors: ste_6962
ultima revisione: 25/03/19

località partenza: Pra Catinat (Fenestrelle , TO )

punti appoggio: Centro di Soggiorno Pra Catinat

cartografia: Fraternali foglio n. 3 - Valle Susa, Valle Cenischia, Val Chisone, Rocciamelone - scala 1:25000

accesso:
Da Torino si segue l’autostrada A55 per Pinerolo fino al suo termine, poi si deve proseguire per la S.S. 23 in direzione del Sestrière, seguendo le indicazioni per la Val Chisone. Si superano i centri abitati di Villar Perosa, Perosa Argentina, Roure e Villaretto, per arrivare infine alla frazione Depot di Fenestrelle, dove svoltando a destra si deve seguire la strada provinciale n. 172 che con 6 km di ripidi tornanti porta al centro di soggiorno (ex Sanatori) di Pra Catinat 1692 m. (77 km da Torino, 37 km da Pinerolo), ampie possibilità di parcheggio nei pressi del sanatorio Agnelli o al termine della strada dove c’è il divieto di transito nel periodo invernale. Dai Sanatori si segue la strada che porta verso il Colle delle Finestre e il Rifugio Selleries, ignorando la deviazione a destra che risale il bosco (porta verso il Rifugio Selleries) continuando lungo la stradina. Si incrocia una diramazione a destra (la strada che conduce al Rifugio Sellerie) si prosegue a sinistra, raggiungendo la fontana di Prato Catinat a 1785 m.

note tecniche:
Il Roc Ciardonnet è una montagna più frequentata in veste invernale o primaverile che in quella estiva, infatti i ripidi pendii del suo versante Sud-Ovest ben si prestano a salite scialpinistiche oppure con piccozza e ramponi. L’itinerario si svolge dapprima su stradina e poi su ottimo sentiero sempre ben segnalato da cartelli indicatori e segnavia fino a quota 2260 m, dove si abbandona il sentiero che porta al Colle dell’Orsiera e si sale per una ripida dorsale erbosa priva di sentiero, ma con percorso intuibile e senza problemi di orientamento (in condizioni di buona visibilità). La parte alta della salita si svolge prima su dorsale erbosa e poi si deve superare un ripido pendio erboso con qualche roccetta affiorante per 270 m di dislivello, anche qui senza sentiero, si può salire con percorso diretto o con varie serpentine a proprio piacimento. Lungo la dorsale si trova qualche raro ometto e alcuni sbiaditi segni di vernice rossa. La parte alta di questo itinerario è decisamente più piacevole ed interessante in presenza di neve, in questo caso è un divertente percorso con piccozza e ramponi su pendii fino a 35°. In presenza di neve il pendio terminale è da considerare di livello F.

descrizione itinerario:
Si prosegue ancora per un breve tratto lungo la strada, ora sterrata, e si incrocia un sentiero (cartelli indicatori per il Colle dell’Orsiera, segnavia 335), si abbandona la strada e si risale lungo il sentiero, che con una lunga serie di serpentine prende quota abbastanza rapidamente ed esce dal bosco. Il vallone ora si apre e si vede bene la ripida dorsale erbosa da risalire sulla nostra sinistra salendo. Si segue il sentiero fino a quota 2260 m nei pressi di una radura erbosa, dove si abbandona il sentiero segnato e si volge decisamente a sinistra, andando ad afferrare l’inizio della dorsale SO del Roc Ciardonnet, non c’è un sentiero, ma si sale abbastanza agevolmente. Si risale con percorso diretto la dorsale erbosa, mantenendo preferibilmente il lato destro, è presente qualche raro ometto e alcuni segni rossi ma quasi del tutto sbiaditi (non visibili con il terreno innevato). Raggiunta la base del pendio terminale (sono 270 m di dislivello su pendio erboso inclinato fino a 35°) si può salire direttamente o con varie serpentine, raggiungendo la cresta sommitale e da qui in breve la cima, indicata solamente da un piccolo e semplice ometto in pietra. (ore 2.30 /3.00 indicative dalla fontana di Pra Catinat alla cima). In discesa si segue a ritroso il percorso di salita.

Itinerari nei dintorni (Anche altre attività)

Ciardonnet (Roc) da Pra Catinat per il versante SO - (0 km)
Selleries (Rifugio) da Pra Catinat - (0.6 km)
Chambons (Selva di) da Chambons - (2 km)
Pertiche (Clot delle) da Granges - (2.4 km)
Pelvo di Fenestrelle (Monte) dal Forte Serre Marie per il versante Sud - (2.4 km)
Pequerel - Forte Serre Marie - Usseaux - Lago di Laux da Fenestrelle, anello - (2.4 km)
Puy e Pequerel (Borgate) da Fenestrelle, anello - (2.4 km)
Aquila (Becco dell') da Granges - (2.5 km)
Ridotta d'Andourn da Fenestrelle - (2.7 km)
Cristalliera (Punta) dal Rifugio Selleries, anello Rocca Nera, Punta Gavia, Punta Pian Paris, Punta Malanotte - (3.2 km)
Rocciavré (Monte) dal Rifugio Selleries per il Vallone del Rouen - (3.2 km)
Nera (Rocca) e Punta della Gavia dal Rifugio Selleries per il Lago Ciardonnet - (3.2 km)
Ciardonnet (Lago) dal Rifugio Selleries - (3.2 km)
Villano (Punta Il) dal Rifugio Selleries per il Colle del Sabbione - (3.2 km)
Pian Paris (Punta) dal Rifugio Selleries, anello dei Colli di Malanotte - (3.2 km)
Cristalliera (Punta) da Rifugio Selleries - (3.2 km)
Pian Paris (Punta) dal Rifugio Selleries - (3.2 km)
Cristalliera (Punta) e Punta Malanotte dal Rifugio Selleries, anello per i Colli di Malanotte e del Sabbione - (3.2 km)
Malanotte (Punta) dal Rifugio Selleries - (3.2 km)
Cristalliera (Punta), Punta Malanotte, Punta Pian Paris dal Rifugio Selleries, anello - (3.2 km)
Robinet (Monte) dal Rifugio Selleries - (3.2 km)
Fattière (Punta) dal Colle delle Finestre - (3.3 km)
Français Pelouxe (Monte) e Monte Pelvo dal Colle delle Finestre, anello - (3.3 km)
Français Pelouxe (Monte) dal Colle delle Finestre - (3.4 km)
Ciantiplagna (Cima) e Cima delle Vallette dal Colle delle Finestre per il Monte Pintas - (3.6 km)