Vegarredonda (Refugio) dal Refugio Vega de Ario

difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1640
quota vetta/quota massima (m): 1660
dislivello salita totale (m): 560

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: irui70
ultima revisione: 14/03/19

località partenza: Refugio Vega de Ario (undefined , O )

punti appoggio: Refugio Vega de Ario-Refugio Vega de Enol- Refugio Vegarredonda

note tecniche:
Bella traversata di oltre 16km. da rifugio a rifugio e forse una delle tappe più facili per l'orientamento dell'intero giro dell' Anillo Picos de Europa. Passa inizialmente su un ' altipiano carsico scendendo poi verso prati da pascolo passando a circa metà strada ai Laghi di Cavadonga gli unici del massiccio dei Picos de Europa.

descrizione itinerario:
Dal Ref.Vega de Ario 1640mt. prendere il sentiero che sale in pochi minuti alla zona carsica di El Jito dove si trova in loco un pietra rotonda marmorea con indicazioni cime della zona, da li si traversa poi in direzione nord-ovest con il sentiero che inizia a scendere portandosi verso Las Reblagas, continuando per l'alpeggio di Majada las Bobias, arrivando poi ai pascoli che conducono ai Laghi di Cavadonga. Dai laghi si procede su strada sterrata passando in parte al Ref.Vega de Enol 1100mt. continuando fino al Collado Pandencarmen 1088mt .dove si scende a Vega del Huerto arrivando ad un parcheggio auto dove finisce la strada ed inizia il sentiero che sale principalmente tra pascoli e conduce al Ref. Vegarredonda 1460mt.