Ebro (Monte) da Aie di Cosola

sentiero tipo,n°,segnavia: nessuno
difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud
quota partenza (m): 906
quota vetta/quota massima (m): 1700
dislivello salita totale (m): 800

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: kaneski
ultima revisione: 11/01/19

località partenza: Aie di Cosola (Cabella Ligure , AL )

accesso:
Dal casello autostradale di Vignole Borbera si risale la val Borbera. Superata Cabella Ligure si continua per alcuni Km fino al paese di Cosola. Appena superato il cartello "COSOLA" si parcheggia in prossimità del cartello "Loc. Aie", che indica una stradina dal fondo in cemento che sale ripida tra le case.

note tecniche:
Per la diretta terreno di avventura su tracce di sentiero e prati, pendii molto ripidi, ma vegetazione rada in inverno. Segue l'evidente costa che si vede in alto a sinistra dal paese.
Per la variante comoda, bella stradina.

descrizione itinerario:
Dal parcheggio sii sale la ripida stradina dal fondo in cemento, che sale tra le case. Alla fontana prendere a sinistra e uscire dal paese. Per stradina dal fondo erboso si arriva al "Centro sportivo". Appena superato il campo sportivo si hanno due posiibilità.
-1Variante diretta EE: si svolta a sinistra e si segue una stradina sterrata in salita, appena questa diventa piana la si abbandona per salire a destra senza percorso obbligato. Non ci sono bolli e la traccia è vaga, ma l'itinerario è intuitivo: bisogna seguire il filo della costa che sale ripida verso la vetta dell'Ebro. La vegetazione non è fitta e si riduce tenendosi pochi metri sul versante Cosola.
-2 Variante comoda E: Al campo sportivo si svolta a destra, si arriva sull'asfalto e lo si segue fino ad una casa con staccionata in legno, cassetta delle poste rosse, piccolo slargo con divieto parcheggio. Qui sulla sinistra parte la stradina per le Bocche di Crenna. La si segue senza bolli ma anche senza problemi fino alle Bocche di Crenna e di qui sull'Ebro. Uniche indicazioni: all'unico bivio tenere a sinistra, cioè passare sul tubo interrato; in alto raggiunto un grande recinto prendere la strada a sinistra.