Seguret (Monte) Canale dell'Altare di Ghiaccio

difficoltà: D+   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Est
quota partenza (m): 1645
quota vetta (m): 2910
dislivello complessivo (m): 1265

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: wuolz
ultima revisione: 07/01/19

località partenza: strada Colletto Pramand 1645 m (Salbertrand , TO )

cartografia: Fraternali 1:25.000 n.1 Alta Valle di Susa

accesso:
Per raggiungere il tornante a quota 1645 in auto, si sale da Salbeltrand o da Exilles verso il Rifugio Levi Molinari, salvo poi deviare a sinistra per la frazione Moncellier, e continuare sulla strada per il Pramand fino al ponte che attraversa il torrente Rio Secco dove si lascia la macchina.
In caso di neve l'avvicinamento inizia a Moncellier.

note tecniche:
Itinerario d'ambiente da affrontare quando le condizioni del manto nevoso sono sicure per il pericolo di valanghe e attenzione alle temperature alte, potrebbero scaldare l'altare di ghiaccio che in caso di distacco percorrerebbe il canale.

descrizione itinerario:
Risalire il Rio secco per circa 200 metri di dislivello e da qui imboccare il canale sulla destra orografica che porta alla miniere. Risalire il canale di neve che poi si trasforma in alcuni rigonfiamenti di ghiaccio fino all'altezza delle miniere di ferro (2200 m.). Qui il canale è sbarrato da una cascata di ghiaccio che si supera con due tiri di corda da 50 metri (3 grado). Superata la cascata il canale continua con pendenze sei 45° fino ad arrivare all'altare di ghiaccio. Proseguire verso sinistra dove si trova il passaggio che supera i caratteristici torrioni del Seguret. Superato lo stretto canale si sbuca in aperta parete e da qui si continua dritti verso la vetta.
DISCESA. La discesa si effettua per l'itinerario normale e seguendo la strada del Pramand si torna alla macchina.