Triangolo (il)

difficoltà: dal 4 / al 7c
esposizione arrampicata: Sud
quota falesia (m): 940
lunghezza min itinerari (m): 10
lunghezza max itinerari (m): 25

copertura rete mobile
no operato : 40% di copertura

contributors: attila89
ultima revisione: 31/12/18

località partenza: Vigna (Villar Pellice , TO )

cartografia: CTR raster 1:10.000 della Regione Piemonte; IGC 6 1:50.000 Monviso; Fraternali 7 1:25.000 Val Pellice

bibliografia: Oviglia, M./Michelin, F. (2011 [2005]), Passaggio a NordOvest. Arrampicate sportive e moderne nel Piemonte occidentale, Milano, Versante Sud, p. 82

accesso:
Da Pinerolo risalire la val Pellice fino a Torre Pellice, quindi proseguire per quattro chilometri fino a superare il ponte che si trova dopo la borgata Chabriol; qui svoltare alla seconda strada a destra (cartello Theynaud-Vigna). Proseguire sulla strada, alla fine della strada dopo circa trecento metri andare a destra, e a 150 metri ad un bivio prendere la strada a sinistra (consiglio di parcheggiare in questo punto). Proseguire per la strada per alcuni tornanti. La strada arriva fino ad un gruppo di case (località la Vigna), da cui è difficile fare manovra per girare l'auto. Ci sono due posti auto al tornante prima del gruppo di case, lasciare spazio per manovra.
Il sentiero inizia a salire 50 metri prima del gruppo di case (ometto + triangolo bianco disegnato su asfalto) ed è segnato abbastanza bene da bolli gialli, ometti, e segni gialli. Attenzione: dopo aver attraversato il torrente, bisogna svoltare subito a destra (ometti e bolli gialli su albero).
Quindi, ci sono due itinerari di salita: Se si seguono i bolli gialli, si cammina nei pressi del greto del torrente, si arriva a delle captazioni di sorgente, per raggiungere più direttamente la falesia; se si seguono le freccette e i segni bianchi (e poi giallo- cerchio rosso esterno), si va a sinistra per sentierino (un po' più esposto ma sale più regolare; è l'itinerario seguito dalla traccia gps in allegato).

note tecniche:
Falesia con vie di tutte le difficoltà. L'accesso era descritto in maniera imprecisa nelle guide di riferimento, spero che le nuove indicazioni possano aiutare a trovare la falesia più facilmente.
Falesia prettamente invernale, molto calda; il muro di vivere di rabbia prende il sole a partire dalle 11:45 a fine dicembre, le altre vie prendono il sole da subito
La posizione della falesia è errata sullo schizzo di mappa sulla guida Oviglia-Michelin, e la strada di accesso non è presente su google maps, open street maps, CTR regionale, IGC6 monviso.

descrizione itinerario:
Falesia di ottimo Gneiss. Materiale in posto molto buona (riattrezzatura recente), spesso con moschettone alla sosta. Alcuni tiri (meno interessanti) posseggono ancora una attrezzatura "storica".
26 tiri tra i 10 e 27 metri, difficoltà dal 5b al 7b+, con due tiri ancora da liberare.

altre annotazioni:
Dopo un'esplorazione di F. Michelin e R. Carignano, i monotiri sono stati attrezzati da fratelli Segatel, P. Fornerone e A. Parodi.