Grand Pré (Tète du) - spalla Est q. 2562 m da Serre Chevalier

tipo itinerario: bosco fitto
difficoltà: BS   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord-Est
quota partenza (m): 1380
quota vetta/quota massima (m): 2562
dislivello totale (m): 1182

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: mountain
ultima revisione: 27/12/18

località partenza: Park impianti funivia Pontillas di Serre Chevalier (La Salle-les-Alpes , 05 )

cartografia: IGN 244 - Brianconnais 1:25.000

accesso:
Torino-Colle Monginevro-Briancon-Serre Chevalier.

note tecniche:
Itinerario che evita gli impianti, pur essendo situato nei loro pressi e che percorre nella parte bassa una zona di bosco non troppo fitto e comunque facilmente sciabile, da farsi con buon innevamento e valutando sempre le condizioni sia nell'attraversamento di alcuni stretti canaletti intermedi nel bosco che nei pendii alti verso e sulla cresta finale.

descrizione itinerario:
Dal parcheggio degli impianti della funivia di Pontillas, nei pressi della pista di pattinaggio, passare sopra il laghetto ed iniziare a salire nei prati aperti, passare a destra del complesso Club Med protetto da una grossa scogliera paravalanghe e proseguire nei prati terrazzati con bosco rado appena a destra di un piccolo compluvio; superare la sterrata du Frejus e continuare a salire fino a raggiungere il Sentier Botanique; seguirlo passando al di sotto del Rocher du Bez fino a raggiungere il dosso soprastante; ad un bivio prendere il sentiero di sinistra che sale a Le Sue (non seguire il Botanique né quello della ferrata che attraversano a destra) salire la facile dorsale deviando sempre leggermente a sinistra, attraversare una comba un po’ incassata fino a giungere al di sopra di Clot de la Sellette; salire la dorsalina soprastante ed al suo termine spostarsi a sinistra raggiungendo una piccola valletta e seguirla (se si valutano poco stabili i pendii soprastanti di destra salire la crestina di sinistra aggirando alcune roccette e giungere in una combetta a m. 2.350). Valutare i pendii soprastanti a destra e se ritenuti sicuri raggiungere la crestina nei pressi di un colletto a sinistra della quota rocciosa 2.411, proseguire a sinistra sulla cresta intervallata da alcune roccette e tratti con brevi pendii sostenuti, sempre osservando le condizioni, fino alla quota 2.562.
Discesa. Sull’itinerario di salita. Dal Clot de la Sellette si può anche scendere a destra su un rado pendio verso la stradina del Frejus e da questa alla pista degli impianti. Nella parte bassa al di sotto di Le Sue, se il canaletto da attraversare è valutato in buone condizioni, è meglio scendere direttamente a destra su bei pendii al di sopra del Rocher du Bez, attraversare il compluvio incassato del canaletto e raggiungere poi il Sentier Botanique; raggiunto il sentiero si può anche scendere a destra lungo di esso e così si raggiungono le piste battute e su queste si giunge alla partenza.