Resegone - Punta Cermenati da Brumano, traversata creste Sud-Nord

difficoltà: EE/F   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 930
quota vetta/quota massima (m): 1875
dislivello salita totale (m): 1750

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: titty79
ultima revisione: 17/12/18

località partenza: Brumano (Brumano , BG )

punti appoggio: Rifugio Azzoni

cartografia: kompass

accesso:
Uscita Dalmine-Villa D'alme'-Brumano
Parcheggio al termine del paese nei pressi del cimitero e lavatoio

note tecniche:
Bella e panoramica traversata di cresta, che permette di toccare diverse punte oltre la principale (Cermenati), dislivello approssimativo, non e' obbligo salire tutte le punte.

descrizione itinerario:
Si parcheggia al termine del paesino di Brumano (930 m), poco oltre il cimitero, nella piccola piazzetta di Via Carlo Vitari.
Si trovano immediatamente le indicazioni per La Passata segnavia 576, passando per prati ed incrociando diverse volte, ma brevemente, la strada asfaltata.
Nei pressi di una casa, si prosegue ora sul sentiero che, con lungo traverso ed in parte discendente, si inoltra nel bosco, raggiungendo il Passo La Porta 1123 m, e continuando fino a raggiungere La Passata 1244 m.
Da quest’ultima inizia il sentiero delle creste Sud del Resegone, segnavia 571.
Il primo breve tratto e’ ancora nel bosco, con pendenze dolci, si supera un facile e breve tratto con catene, poi il percorso si fa in campo aperto e si impenna con belle e notevoli pendenze, alternati ad alcuni tratti in traverso, raggiungendo la prima vetta della lunga cresta sud, la Quarenghi 1636 m, con cippo e medaglione in bronzo in ricordo di Giacomo Quarenghi.
Dopo un tratto in discesa, si costeggiano I Solitari 1667 m, tagliandone la base su bel sentiero a mezzacosta, raggiungendo una sella dove, a sx , scende il sentiero per il Rif Alpinisti Monzesi.
Si riprende la risalita, toccando il Pizzo Brumano 1756 m, poi il Pizzo Daina 1864m, ed per ultima la Torre di Val Negra 1852m.
Da quest’ultima si intercetta il sentiero che sale dalla normale di Brumano ed in breve si raggiunte il Rif Azzoni e la soprastante Punta Cermenati 1875 m, la vetta principale del gruppo del Resegone, con enorme croce di vetta.
La cresta sud non presenta difficolta’ tecniche (a parte qualche passaggino ripido tra roccette valutabile I°, su ottima roccia), ed il sentiero taglia fuori varie cime, che si possono comunque raggiungere senza difficolta’ abbandonandolo momentaneamente e riprendendolo poi (soli I Solitari e’ raggiungibile piu’ difficilmente, e normalmente viene evitato nella traversata soprattutto per evitare perdite di tempo).
A parte la Quarenghi, sulle altre cime non c’e segnale di vetta.
Si procede ora per la cresta Nord, che si presenta, rispetto alla Sud, con punte ben distinte e riconoscibili, in un ambiente piu’ caratteristico.
Anche la cresta nord non presenta difficolta’ tecniche, ma anche qui si trova qualche divertente passaggino ripido tra roccette (I°).
Dopo la netta discesa dalla Cermenati, dove si raggiunge la sella del canale Comera, si risale la ripida crestina della Punta Stoppani 1849 m con crocina, procedendo poi per la sucessiva Punta Manzoni 1810 m.
Scendendo da quest’ultima, si arriva all’imbocco del del canalone Bobbio, per poi risalire la ripida cresta della Cima Pozzi 1810m.
Su percorso meno ripido si scende, per poi risalire al Pan di Zucchero 1754 m e da questo, tra sali e scendi, si tocca in ultima la cima del Pizzo Morterone 1747 m.
Ora su percorso a tratti ripido tra erba e roccette, si raggiunge la selletta col bivio per il Passo del Giulf, a 5 min di cammino, e per Le Forbesette + Brumano.
Si segue quest’ultimo, su bel sentiero nel bosco, si passano le Forbesette, ( dove si incontra salita alternativa al Resegone),e si prosegue in leggera salita e poi nuovamente in falsopiano fino al Passo del Palio (da qui la normale al Resegone da Brumano o per le Gobbe di Fuipiano).
Si prosegue nel bosco seguendo per Brumano, incrociando poi la sterrata, da qui a sx seguendo per il Faggio Monumentale, e passando per un alpeggio,poi nuovamente alla sterrata, evitare l’indicazione per il Parcheggio e seguire piccola palina per Brumano.
Dopo aver percorso il sentiero nel bosco, si incontra la strada asfaltata che riporta all’auto.