Bellacomba da Margone

tipo itinerario: attraversa pendii ripidi
difficoltà: MR   [scala difficoltà]
esposizione: Tutte
quota partenza (m): 1410
quota vetta/quota massima (m): 2021
dislivello totale (m): 630

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: laika58
ultima revisione: 06/12/18

località partenza: Margone (Usseglio , TO )

punti appoggio: Nessuno

cartografia: IGC 1:25000 103 Alte Valli di Lanzo

accesso:
Da Lanzo Torinese, seguire la vallata di Viù sino ad Usseglio e Margone, dove si può lasciare l'auto nella piazza del paese

note tecniche:
Interessante escursione che si svolge quasi completamente seguendo lo sviluppo della strada che permette di raggiungere il lago di Malciaussia ed il Rifugio Vulpot (chiuso in inverno), per poi risalire il canale innevato che porta a raggiungere il colle di Bellacomba ed in breve la vicina cima con ometto di pietre e croce di legno - Secondo le condizioni della neve bisogna valutare attentamente l'ultimo tratto per raggiungere il lago in quanto la strada taglia pendii molto ripidi soggetti a scariche di neve e sassi

descrizione itinerario:
Lasciare la macchina sul piazzale di Margone, e seguire la strada che, abbandonando le case, penetra nel bosco verso il fondo valle - Si
supera una barra metallica che blocca la strada nel periodo invernale e proseguire lungo la strada che supera alcune baite diroccate, e con qualche tornante prende quota e arriva a dei ruderi a quota 1720 (in questo tratto porre attenzione ad un colatoio valanghivo) - Ora la strada prosegue con un lungo traverso e si incomincia ad intravvedere il muro della diga - Questo è un tratto in cui è necessario porre la massima attenzione in quanto la strada attraversa un pendio molto ripido ed in caso di nevicate recenti e/o neve instabile non sono rare le piccole valanghe che si staccano dai pendii superiori rendendo il passaggio molto difficoltoso - Superato questo tratto, si arriva alla diga ed alla casa dei guardiani della stessa (guardiani sempre presenti, anche in inverno) - La visione del lago innevato e della conca racchiusa dalle cime innevate è spettacolare - Si prosegue seguendo la stradina di destra che si mantiene alta rispetto al rifugio Vulpot, si costeggia un alpeggio e si risale il canale che porta al colle di Bellacomba, dal colle a destra in breve si raggiunge la cima di Bellecomba - Panorama grandioso sulla conca innevata ed il lago, dove sul fondo troneggia la cima del Rocciamelone

Novità! I preferiti

Aggiungete con un clic sul cuoricino bianco l'itinerario ai vostri preferiti. Li ritroverete tutti nella vostra pagina personale