Lavezzara (Costa) da Prato del Gatto, sentiero naturalistico Laghi del Gorzente

sentiero tipo,n°,segnavia: B/R, Quadrato giallo, 3 pallini gialli
difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 830
quota vetta/quota massima (m): 1081
dislivello salita totale (m): 750

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: LuCiastrek
ultima revisione: 30/11/18

località partenza: Prato del Gatto (Ceranesi , GE )

cartografia: Carta Parco Capanne di Marcarolo

accesso:
Si può passare dalla val Polcevera, salendo da Bolzaneto poi Campomorone un chilometro circa prima dei Piani sulla dx ampio posteggio, oppure passando dalla valle Stura, si sale da Campo Ligure poi si supera Piani di Praglia si scende verso Genova e si posteggia a prato del Gatto.

note tecniche:
La Costa Lavezzara è un monte poco appariscente in quanto risulta essere quasi piatto, privo di una cima che lo caratterizza, come in genere tanti monti appenninici, non manca però il panorama, con giornate limpidi si può vedere dalle Alpi Liguri fino ai 4000 della valle Aosta ed oltre, anche verso sud si intravvedono scorci di mare e di monti.
La gita qui proposta contempla anche il giro dei laghi, volutamente, per dare più contenuto ad un monte che se salito dalle Capanne Superiori è breve come percorso e di poco dislivello, in sostanza non alletta; alternativa ai più gettonati monti del Parco. I chilometri A/R sono circa 20/22 , dalle 4 alle 5 ore per la solo andata.

descrizione itinerario:
Da Prato del Gatto seguire le indicazioni Sentiero naturalistico Laghi del Gorzente, in breve il sentiero passa vicino ad una"Neviera" (antico frigorifero) poi raggiunge la Pietra del Grano (punto di incontro tra mercanti Genovesi e della pianura Padana che scambiavano merci, in particolare grano e vino) in seguito attraversa il rio Lischeo affluente del lago Lungo che si inizia a costeggiare per un tratto, quando si giunge nei pressi della diga il sentiero inizia a salire per una cinquantina di metri di dislivello per poi in seguito riperdere quota in vista del lago Bruno e giungere su una strada sterrata, sono possibili due alternative: seguendola alla dx si percorre la sponda opposta del lago Bruno, si supera subito un ponte poi si prosegue sulla sterrata dei Laghi fino alla diga che si attraversa e sul lato antistante si gira a sx seguendo l'indicazione per Capanne Superiori (segnavia quadrato giallo) dopo poco si percorre una suggestiva passerella di ferro sul lago poi si prosegue in direzione della diga del ex lago di Badana fino a raggiungerla.
Seguendo la sterrata a sx la via per la diga ex lago di Badana è più breve ma meno panoramica, il segnavia che si incontra è il quadrato giallo e l'indicazione sempre Capanne Superiori; raggiunta la diga si passa dalla parte opposta e si sale un sentiero che dopo circa 1/2 ora incontra un bivio con palina che indica a dx Costa Lavezzara segnavia 3 pallini gialli 1 ora.
IL sentiero sale il versante est della Lavezzara poi prosegue sulla bella dorsale nord per un lungo tratto fino alle roccette della cima; ritorno stessa via o variante.

Novità! I preferiti

Aggiungete con un clic sul cuoricino bianco l'itinerario ai vostri preferiti. Li ritroverete tutti nella vostra pagina personale