Guergues (Pico de) dl Mirador de Masca per Casas de Araza e il Camino de Guergues

difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Ovest
quota partenza (m): 986
quota vetta/quota massima (m): 1023
dislivello salita totale (m): 600

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: andreamilano
ultima revisione: 07/11/18

località partenza: Mirador de Masca (Buenavista del Norte , TF )

accesso:
Punto di partenza è il Mirador de Masca 986m slm. Punto panoramico dove si può parcheggiare non senza difficoltà. Posto lungo la strada che da Santiago del Teide porta con numerosi tornanti verso Masca. Raggiungibile anche in bus.

note tecniche:
Gita consigliabile quando si ha mezza giornata libera. Lo consiglio nel tardo pomeriggio, quando di solito le nubi da calore si diradano, ed i colori diventano caldi. Tra l'altro vista eccezionale sul sole che tramonta dietro La Gomera.
Calcolare 3.30 ore a/r - 7.5 km a/r

Non è presente acqua per tutto il percorso.

descrizione itinerario:
Dal belvedere con parcheggio scendere per un centinaio di metri lungo la strada asfaltata. Arrivati al tornante verso destra, al suo culmine esterno è visibile un sentiero che si inoltra nella macchia. Nessuna indicazione. Ma il punto è logico inquanto punta verso la cresta rocciosa che separe il Barranco de Masca dal Barranco del Natero.

Numerosi ometti indicano la via. Il sentiero dapprima scende tra cespugli per poi tornare a risalire, ora ben visibile e pedonato. Il percorso segue il bordo sinistro (andando) della cresta, ma ci sono alcuni punti in cui si può raggiungere il culmine ed affacciarsi sugli strapiombi sopra Masca (a destra - foto d'obbligo).
In alcuni punto il sentiero è aggiustato con parapetti di pietra per permettere in passaggio (forse in passato) di quadrupedi.

Si raggiunge il punto più alto - Lomo de Tablado 1023m - da cui si ha una splendida vista a 360° fino al Teide. Da qui il sentiero inizia a scendere verso la scogliera. Nonostante l'altitudine non sia elevata, la vista del mare 1 km sotto i piedi fa veramente impressione.

Si raggiungono alcune costruzioni diroccate. Si continua a scendere tra cactus e cespugli spinosi fino ad una sella su cui ci sono alcune costruzioni di pastori - "Fincas de Guergues" 750m. Qui si concluderebbe il "Camino de Guergues", ma il sentiero continua sempre meno visibile, un pò in discesa per poi risalire. Ora è ben visibile di fronte il "Pico de Guergues", ultimo picco roccioso prima cha la cresta precipiti verso il mare - altitudine sconosciuta - ma pressapoco 800/850m slm.
Abbandonare quindi gli ometti per salire verso la sua sommità. Non è difficile, ma occorre usare le mani per districarsi nella fitta vegetazione spinosa. Attenzione prima di appogiare le mani su qualche rettile del posto.!

In cima è presente un ometto. Panorama spettacolare sul mare e sul vuoto che incombe sul sottostante Barranco del Natero. Una eventuale caduta sarebbe un volo di 600/700 metri senza ostacoli.

Medesimo itinerario per la via di ritorno.