Grosso (Monte) da Faie per i monti Priafaia e Cavalli

sentiero tipo,n°,segnavia: Più, Triangolo vuoto e Omega rossi, 3Pallini e Più gialli.
difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 490
quota vetta/quota massima (m): 1265
dislivello salita totale (m): 1000

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: LuCiastrek
ultima revisione: 25/10/18

località partenza: Faie (Varazze , SV )

cartografia: IGC Genova Varazze Ovada N°16

accesso:
Arrivando a Varazze da Genova alla prima rotonda si gira a dx poi alla successiva si prosegue dritti costeggiando il torrente Teiro e dopo 1,5 km si svolta a dx indicazioni Eremo del Deserto e Frazione Casanova, dopo circa 4 chilometri si arriva al Passo del Muraglione, si continua e dopo poco si sale al paese di Faie fino alla chiesa dove si può parcheggiare.

note tecniche:
Il monte Grosso si trova a nord del monte Beigua, in una posizione molto panoramica con una vista che spazia dalle Alpi fino alle cime dei quattromila per proseguire oltre fino alle Dolomiti, per raggiungere questa bella cima si passa dal monte Priafaia e successivamente dal monte Cavalli cime anch'esse molto panoramiche sulla costa ligure. Inoltre dalla Sella del Beigua è possibile con una breve deviazione salire alla Croce del Beigua e alla chiesetta del monte Beigua, toccando un totale di 5 belle cime.

descrizione itinerario:
Dal posteggio davanti alla chiesa delle Faie si torna sulla strada(sul muraglione è visibile il segnavia + rosso) si scende di qualche decina di metri poi si gira a dx in via Colletta dopo poco si svolta a sx in una strada sterrata e subito dopo si imbocca il sentiero, si sale nel bosco su un viottolo sempre ben segnalato si passa accanto ad una edicola con una Madonna poi si percorre un lastricato con dei bellissimi faggi che lo bordeggiano, quindi si prosegue mantenendo una pendenza costante e dopo circa un'ora dalla partenza si raggiunge il bivio per il monte Priafaia, dove si trova il tratto più ripido di tutto il percorso.
Raggiunta la cima dove c'è una croce e delle targhe si scende verso ovest a prendere una traccia di sentiero che è più prativo che di terra battuta, comunque è evidenziato con degli ometti, questa traccia conduce dopo circa 300 metri su un sentiero più marcato e segnalato con un triangolo rosso vuoto.
Si continua ora su un sentiero più evidente fino ad arrivare su una stradina sterrata marcata da un segnavia omega rosso, seguendolo dopo circa 300 metri si trova una palina che indica la cima del monte Cavalli, si sale sulla panoramica cima poi si torna indietro e si continua seguendo l'omega rosso ora su sentiero e dopo circa 800 metri si arriva sulla strada asfaltata del Beigua.
Si attraversa la strada ritrovando il segnavia triangolo rosso sul lato opposto che si segue prima su sentiero poi stradina sterrata che conduce alla Sella del Beigua(crocevia di più sentieri) dove si lascia il triangolo che sale al monte Beigua e si prosegue dritti con segnavia 3 puntini e + gialli sempre su stradina sterrata con indicazioni Pianpaludo, si attraversa un boschetto di faggi perdendo un poco di dislivello poi uscendo dal bosco si sale su sentiero 3 puntini fino alla cima del monte Grosso dove c'è una Madonnina; per il ritorno si segue la stessa via.