Denice - Montebore - Avolasca da Garbagna Le salite cattive

quota partenza (m): 270
quota vetta/quota massima (m): 600
dislivello salita totale (m): 300

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: kaneski
ultima revisione: 20/10/18

località partenza: Gargagna (Garbagna , AL )

bibliografia: unrandagioinbici.it

accesso:
Garbagna può essere raggiunta in vari modi all'interno di giri più ampi: dalla val Curone o dalla val Borbera. Il modo più rapido è partendo da Tortona risalendo tutta la val Grue ( 20 Km di leggero falsopiano). Descriverò gli itinerari viaggiando in quest'ultima direzione.

note tecniche:
Descrivo queste tre salitelle, con partenza nei dintorni di Garbagna, che son cattivelle anche se non possono essere considerate veramente impegnative, visto il dislivello non elevato. Tutte presentano tratti di almeno 2 Km al 10% che non mollano mai, e sono tra le più dure che si trovano in zona. Si trovano in un ambiente molto bello e percorrono vallette insospettate e solitarie.
Il traffico è assente, il fondo è buono. Un po' più dissestato quello per Montebore, ma questo fa parte dell'epica di questo sport. D'altra parte siamo sulle strade di Fausto Coppi.

descrizione itinerario:
- Dernice: un Km prima di Garbagna prendere il ponte sulla sinistra, che attraversa il Curone, si segue il fondo della valletta incassata fino allo strappo finale.
- Montebore: si parte come per Dernice, ma dopo circa 1 Km sul fondovalle, sulla destra, si vede l'indicazione per Montebore. Dopo aver scollinato ancora una breve risalita per raggiungere la strada che da Dernice scende in val Borbera.
- Avolasca : alcuni km prima di Garbagna, presso la frazione Grua, un cartello indica la deviazione a destra per Avolasca. Delle tre è la meno cattiva, ma giunti in paese, se si continua a sinistra attraversando il centro, si può raggiungere il colle di San Vito. Sono altri 120 m D+ con pendenze che sfiorano Il 15%. Quest'ultimo tratto non è presente nel profilo altimetrico che allego.