Etna dal Rifugio Citelli

sentiero tipo,n°,segnavia: 723
difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1741
quota vetta/quota massima (m): 3323
dislivello salita totale (m): 1600

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: irui70
ultima revisione: 11/10/18

località partenza: Rifugio Citelli (Sant'Alfio , CT )

punti appoggio: Rif.S.Citelli

accesso:
Al Rifugio S.Citelli raggiungibile in macchina o per vari sentieri.

note tecniche:
Grandiosa e bellissima salita al M.Etna che passa sulla cresta dei Pizzi Deneri .Consigliatissima e molto meno frequentata di quella che sale da Piano Provenzana e da quella ancora più turistica che sale dagli impianti a fune del Rif. Sapienza.

descrizione itinerario:
Dal Rif.S:Citelli ci si incammina lungo la strada asfaltata prendendo subito nei pressi di una curva il sentiero 723 che sale tra i boschi con bolli di vernice rossa posti sugli alberi, più in su il sentiero 723 si divide e da qui sui hanno due possibilità.
La prima voltando a sx con un giro più lungo si traversa i boschi portandosi verso la cresta Serra delle Concazze . La seconda seguendo delle paline infisse nel terreno si sale diretti su terreno sempre più sterile innestandosi più a monte di Serra delle Concazze.
Tutti i due sentieri comunque si ricongiungono sulla cresta sotto Rocca della Valle, da qui un labile sentiero continua seguendo un po' discosto dal filo di cresta con superbe visuali panoramiche sulla gigantesca ed impressionante Valle del Bove ed i crateri sommitali dell'Etna.
Con un erta e panoramica salita ci si porta alla Rocca della Valle 2738mt. dove la cresta spiana portandosi gradualmente ai Pizzi Deneri 2847mt. dove si scende in breve all'osservatorio Vulcanologico 2818mt. dove si ha una stupenda visuale sui crateri sommitali.
Da qui si prosegue in piano traversando il "desertico" Piano delle Concazze andando a prendere la strada sterrata proveniente da Piano Provenzana .
Si continua sulla strada che gradualmente sale aggirando il versante nord sotto il cratere di nord-est portandosi poi sul versante ovest dove si lascia la strada prendendo il sentiero che sale diretto verso i crateri sommitali.