Grammont (le) e Alamont da le Flon per Taney

sentiero tipo,n°,segnavia: strada sterrata e/o sentiero
difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud-Est
quota partenza (m): 1075
quota vetta/quota massima (m): 2172
dislivello salita totale (m): 1270

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: erba olina
ultima revisione: 25/09/18

località partenza: le Flon (Vouvry , Monthey )

punti appoggio: Auberge Refuge La Vouivre; Refuge du Grammont

cartografia: Carta nazionale della Svizzera 1:25.000 1284 Monthey

accesso:
A5 uscita Aosta, SS 27 per il Gran San Bernardo (Colle o Tunnel), proseguire per Martigny e immettersi nella A9 direzione Lausanne – Bern (per viaggiare sulle autostrade svizzere necessario acquistare la “vignette” CHF 40). Uscire a Aigle e continuare per Vouvry, seguendo le indicazioni per Evian/Vouvry/Vionnaz prima sulla Route Cantonale 11 e poi da Vionnaz sulla Route Cantonale 21. Raggiunta Vouvry, attraversarne il centro sino a trovare sulla sinistra la svolta per Taney. Percorrere tutta la strada asfaltata fino al suo termine al parcheggio di Le Flon passando per diverse piccole borgate.

note tecniche:
Nonostante la quota non elevata, il Grammont offre una splendida visuale sul Lago Lemano, la valle del Rodano, il Jura e lo Chablais e su Grand Combin e Massiccio del Monte Bianco. Itinerario privo di difficolta’ tecniche, adatto a famiglie con bambini.

descrizione itinerario:
Lasciata l’auto, si sale al villaggio di Taney e al suo pittoresco lago o seguendo la strada sterrata che inizia in fondo al parcheggio (strada sulla quale e’ permessa la circolazione dei 4x4 con marce ridotte) o percorrendo il sentiero che parte a destra dello sterrato e lo incrocia alcune volte prima di reimmettersi definitivamente nella strada poco sotto il Col de Taney, situato a q. 1440 (attualmente il sentiero e’ chiuso per lavori di manutenzione.) Raggiunto il colle, si scende nella conca che ospita il Lac de Taney e il graziosissimo abitato. Superato l’Auberge Refuge La Vouivre, ad un bivio si trascura lo sterrato che prosegue verso il lago per seguire, invece, l’indicazione “Le Grammont” e “Alamont” (palina) e deviare a destra per un sentiero che risale il bosco con larghi tornanti. Si torna sulla sterrata e la si segue verso destra. Il bosco presto lascia il posto ai bei declivi pascolivi che precedono l’arrivo all’Alpe des Crosses (q. 1730). Si continua sempre sulla stradina fino all’omonimo colle (q. 1970) incontrando all’apice di un tornante il bivio per l’Alamont (q.1810 – palina). Giunti al Col des Crosses si prosegue in falsopiano tagliando tutto il versante SO del Grammont per portarsi alla base della cresta NO della montagna. Si volta a destra e si percorre la dorsale, solcata da piu’ tracce, dove la pendenza si fa piu’ sostenuta (sentiero a tratti scivoloso) toccando in breve la croce di vetta. Rientro per la via di salita fino al tornante di q. 1810 dove si imbocca il sentiero per l’Alamont e procedendo in traverso e con qualche saliscendi, si arriva alla base della piccola elevazione su cui e’ posta la croce di vetta raggiunta con un brevissimo strappo piu’ ripido.