Disperazione (Punta della) Ferrata del Canalone

difficoltà: D
esposizione prevalente: Ovest
quota base ferrata (m): 1630
sviluppo ferrata (m): 60
dislivello avvicinamento (m): 400
quota massima (m): 1700

copertura rete mobile
vodafone : 100% di copertura

contributors: marcoclimb
ultima revisione: 24/09/18

località partenza: Malga Canali (Primiero San Martino di Castrozza , TN )

punti appoggio: rifugio Treviso - Canali

accesso:
da Fiera di Primiero seguire per Passo Cereda e poi Val Canali. fino a Cant del Gal e poi a Sinistra indicazioni per Malga Canali. parcheggio prima della sbarra a quota 1305 mt.

note tecniche:
Ferrata recentemente riattrezzata mantenendo però la logica "cortamadura" voluta dai primi attrezzatori. Si tratta di una Ferrata un pò anomala nella zona delle Dolomiti perchè difficile ma molto breve e con poco dislivello,fattibile quindi in mezza giornata. ottima come allenamento o per verificare le proprie possibilità essendoci la possibilità di seguire la versione "Hard" o la "Easy".

descrizione itinerario:
Dal parcheggio di Malga Canali, raggiungere il Rifugio Treviso-Canali mt 1631. in poco meno di un ora sul sentiero 707 ,molto bello e ben segnalato. Arrivati al Rifugio,faccia a monte, passare a destra della costruzione e seguire brevemente il sentiero che volge verso il canalone. poco dopo un bivio con il Cartello "ferrata" indica il sentierino d'accesso. 5 minuti dal rifugio e si è all'attacco. la Ferrata "Hard" segue l'evidente spigolo verticale,seguendo il cavo tirato perfettamente ma con pochissimi scalini e molti tratti di arrampicata vera e propria. alcune relazioni parlano di III grado con un paio di passi di IV. la ferrata è breve,circa 60/70 mt. all'uscita delle difficoltà si puo' scendere a sinistra (salendo) con la "Easy" ,in realtà un sentiero attrezzato,che riporta alla base dello spigolo. Naturalmente la Easy puo' essere seguita in salita. dal punto dove si incontrano Hard ed Easy un sentierino con tratti attrezzati sale per pini mughi e tramite un sentierino comunque ben segnato si risalgono i ghiaioni per 150 mt. intercettando il bel sentiero n°720 che riporta al rifugio.