Baral (Bec) da Vernante, giro per il Monte Vecchio

difficoltà: BC / OC   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 790
quota vetta/quota massima (m): 2128
dislivello salita totale (m): 1800
disl. da portare (m): 1000

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: cuccimaira
ultima revisione: 19/09/18

cartografia: Fraternali 1:25000 n.16 Val Vermenagna, Valle Pesio, Alta Valle Ellero

note tecniche:
Giro di grande soddisfazione per chi non disdegna portare la bici sul groppone, discesa molto remunerativa a tratti tecnica con numerosi tornanti ma per lo più veloce nel bosco.Possibilità di accorciare il giro evitando la seconda risalita al Monte Vecchio.

descrizione itinerario:
Da Vernante 790 m dove si è parcheggiato salire nel Vallone Grande direzione Palanfrè fino ai Tetti Folchi 1025 m dove comincia la bella sterrata che termina al gias creusa sottano 1543 m.
Da qui inizialmente a spinta poi in portage si oltrepassa il torrente su ponticelli in legno e si segue il sentierino che scavalca il crestone NW del Bec Baral e con ripida salita conduce sulla Costa degli Artesin a quota 1871 m (palina), si volge ora a destra e si percorre sempre su traccia ben segnalata il crestone nord della montagna che con qualche breve passaggio un pò aereo e passando nei pressi di una caratteristica finestra di roccia calcarea conduce in vetta al Bec Baral 2128 m.
Si scende sul versante opposto inizialmente su terreno roccioso/pietroso in direzione del Bec Matlas giungendo al colletto tra le due cime poi a sin su terreno compatto affrontando una lunga serie di tornantini di grande soddisfazione. Giunti a quota 1650 occorre fare attenzione a individuare l'evidente traccia che risale alla Croce di Baral dove ci si collega all'itinerario classico di salita al Monte Vecchio che con un tratto in discesa e un altro di risalita conduce prima al colletto 1745 sotto al bric Castea e poi al Colle Arpiola 1682m.
Da qui con un ultima risalita a spinta o a spalla si raggiunge la vetta del vicino Monte Vecchio 1923 m dal quale comincia la lunghissima discesa su Vernante toccando prima il Colletto di Cagera 1577 m poi passando sottola roccia del pino si toccano i tetti Fustin, Giona e Buinet, si taglia alti il prato della pista da sci e si arriva a Vernante sempre su sentiero.
La discesa dal Bec Baral presenta qualche passaggio impegnativo nella parte alta per terreno smosso poi bellissimi tornantini dove è molto utile la tecnica del nose.
La discesa dal Monte Vecchio è meno impegnativa ma lunghissima con qualche breve passaggio tecnico nella parte alta poi decisamente più scorrevole nel bosco dove comunque non mancano alcuni brevi passaggi di soddisfazione !! Fare attenzione ai vari bivi a prendere la direzione giusta, cartina molto utile..

Novità! I preferiti

Aggiungete con un clic sul cuoricino bianco l'itinerario ai vostri preferiti. Li ritroverete tutti nella vostra pagina personale