Sentiero dei 3 Fiumi da Cartosio

difficoltà: MC+ / MC+ / S1   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 230
quota vetta/quota massima (m): 700
dislivello salita totale (m): 3000
lunghezza (km): 90

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: sillylamb2
ultima revisione: 03/09/18

località partenza: Cartosio (Cartosio , AL )

bibliografia: https://www.mtb-mag.com/forum/threads/epic-ride-il-sentiero-dei-tre-fiumi.54377/ http://www.cyclemagazine.eu/cycle/2015/06/ti-porto-sul-sentiero-dei-tre-fiumi/

note tecniche:
Il Sentiero dei 3 fiumi è un percorso nato una decina di anni fa per valorizzare il territorio. Penso che non abbia avuto il successo sperato e quindi è stato praticamente dimenticato. Ed è un vero peccato perchè è un itinerario molto bello, divertente e con panorami suggestivi.
Due precisazioni al percorso qui proposto:
1) Non è quello integrale; da Cimaferle noi siamo scesi direttamente a Toleto mentre il percorso originale faceva una sorta di anello di 30km toccando Abassi e Bandita; non avevamo abbastanza tempo per farlo tutto; torneremo per completarlo
2) Non so se è il percorso pensato dagli ideatori (per es, penso che dopo Valle abbiamo sbagliato, l'itinerario originale saliva sul Brignone, mentre noi siamo scesi nella valle dietro), ma con le poche informazioni in nostro possesso questo è il nostro sentiero dei 3 fiumi.

descrizione itinerario:
Dalla piazza di Cartosio, si scende su asfalto fino alla statale Acqui-Sassello (Km1), si gira a dx e si attraversa il ponte sul fiume Erro, sempre su asfalto.
Gira a sx, breve tratto asfaltato in piano e si inizia a salire dalle case Viazzi, dove inizia lo sterrato fino a cascina Carozzi.
La strada x 750m impegnativa sia per le pendenze che per il pessimo fondo, poi tende a spianare diventando gradevole x 1,5km.
Tornati su asfalto, lo si imbocca a dx fino ad incontrare la provinciale Montechiaro-Turpino.La si attraversa e subito discesa sterrata tra i calanchi molto impegnativa, che in uno scenario spettacolare conduce in 2km al Rio Torbo.
Si esce sulla comunale asfaltata in località Pretoso, si prosegue x un breve tratto a sx, fino ad immettersi nel Rio Torbo dove la strada diventa sterrata x 2km fra numerosi guadi nel torrente (sent 573).
Dopo si svolta a dx seguendo la collina di Montecastello, in salita dapprima su sterrato e poi su asfalto. Si esce sulla statale SP229 nei pressi di una cascina storica. Al bivio si svolta a sx x Turpino, poi si prende una deviazione a dx su sterrata, poco prima dell'asfalto che scende in fraz. Bergagiolo e poi giù in discesa veloce e spettacolare che porta nuovamente sulla provinciale nei pressi di un ponte. A sx su asfalto per alcuni km, poi fino a dx per su sterrato.
Dopo un ponte sul torrente si risale x 1km su asfalto, poi si prosegue in singletrack parallelo al fiume fino a Squaneto.
Da qui si attraversa nuovamente il torrente e inizia subito a dx una salita asfaltata abbastanza facile che in 3km abbondanti porta in località Martini, dove si si immette sulla prov.le Pareto-Mioglia.
Dopo 1km di asfalto verso Mioglia si devia a sx in corrispondenza di una fermata dell’autobus per una serie di saliscendi sterrati fino alle case Brovi. Qui abbiamo sbagliato e ci siamo trovati a Tibaldi da dove siamo scesi a brovi su asfalto.
Dai Brovi si prosegue su strade sterrate in quote per poi scendere velocemnte su sfalto fino alla SS Acqui-Sassello.
La si prende a dx per un km poi a sx sulla strada asfaltata Fondoferle-Cimaferle, salita di 5km con pendenza media del 9%, in un panorama spettacolare, fino al centro abitato di Cimaferle.
Si prosegue fino al bivio x Toleto che si raggiunge in discesa su asfalto.
Nei pressi del cimitero inizia la sterrata che in 4,5km porta a Morbello Valle, con strada molto bella in discesa. Appena fuori dal paese, dopo un ponte, si gira a dx per il monte Brignone in salita. Dopo circa 2km di asfalto, si prende una sterrata a sx che in 3 km di saliscendi porta alla località le Fosse. Da qui su asfalto si scende a Morbello Costa da dove si percorre la provinciale a sx fraz. Vallosi, poi a dx fraz. Cavalla poi a sx direz. monte Laione.
Da quassù discesa sterrata di 5km porta a Grognardo che si attraversa in direzione Poggio. Raggiunto il Poggio si prosegue per Marrona dove termina l’asfalto. Si prende quindi una sterrata tra i vigneti, poi nuovamente su asfalto a dx per raggiungere Cavatore.
Si entra in paese e poco prima della piazza del municipio, si gira a sx per una cementata in ripida discesa. All’asfalto a destra fino a un crocevia dove si prende la quarta strada x valle Prati.
A questo punto inizia una discesa spettacolare, sterrata bellissima, che in 2km arriva al Rio Caliogna, da dove si prende la statale Acqui-Sassello. Qui ci sono 2 possibilità: per chi è stanco basta seguirla per pochi km verso sinistra e fare ritorno velocemente a Cartosio. L’itinerario originale invece la segue per un breve tratto, poi svolta a sinistra (indicazioni per Paradiso). Si sale per poco più di 2km su strada asfaltata molto ripida, poi si imbocca un sentiero inizialmente dal fondo molto sconnesso. Poi però migliora, passa sotto la cima della collina e scende di nuovo sulla statale nei pressi del ponte del fiume Erro da dove si torna a Cartosio.

Novità! I preferiti

Aggiungete con un clic sul cuoricino bianco l'itinerario ai vostri preferiti. Li ritroverete tutti nella vostra pagina personale