Dronalette dal Colle del Gran San Bernardo

difficoltà: 5b / 5a obbl
esposizione arrampicata: Est
quota base arrampicata (m): 2690
sviluppo arrampicata (m): 200
dislivello avvicinamento (m): 100

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: brusa
ultima revisione: 11/08/18

località partenza: Colle del G.S.Bernardo (Bourg-Saint-Pierre , Entremont )

punti appoggio: Ospizio del G. S. Bernardo

accesso:
Dopo aver parcheggiato al colle, scendere per qualche metro in territorio svizzero prima di imboccare il sentiero per il Pas des Chevaux.
300 m prima di arrivare al colle bisogna lasciare il sentiero dirigendosi verso lo sperone est che scende dalla cresta.

note tecniche:
Corda da 40 m sufficiente se si arriva almeno alla sosta del 5 tiro. Da qui si riesce a scendere per pietraia.
Almeno 8 rinvii e materiale per le soste (gli spot non sono collegati).
I primo tiro è quello più impegnativo e le scarpette sono consigliate vista la distanza degli spit ed i tratti di placca da affrontare. Se si sale con gli scarponi, un paio di friend piccoli possono fare comodo.
Dalla sosta del 5 tiro le difficoltà possono essere aggirare sul versante Ovest, ma è di gran lunga più divertente seguire il filo.
Dal 5 tiro, il versante est diventa brioso con passaggi su lama molto esposti.
Sul facile la chiodatura è distanziata e non sempre di facile reperimento.

descrizione itinerario:
L1. 5B Inizio facile dentro un vago diedro, seguono un paio di tratti in placca non banali con gli scarponi;
L2. 5A Traversata a dx passando su dell'erba prima di mettere i piedi su un sasso appoggiato nel vuoto sopra il quale c'è il primo spit. Seguono due diedri e placca facile fino alla sosta;
L3. 4A Larga cresta facile;
L4. 4C Placca su dritto dalla sosta, scavalcare la cresta a dx, salire sul verticale e cercare la sosta a sx;
L5. 4A Salire a sx su verticale ben manigliato, poi facile lungo il filo fino alla sosta (spit più cordone intorno ad un masso);
L5 bis I/II Adesso si segue la cresta che sale dal Pas des Chevaux fino alla Pt. di Drone. Per massi si arriva ai piedi del primo gendarme;
L6. 3+ si segue il filo del Gendarme, arrivando alla sosta, assicurarsi, recuperare il secondo di cordata, calarlo nella sottostante nicchia e farsi calare;
L7. Facile fino ai piedi del II Gendarme;
L8. 5A Salire il Gendarme dal versante Ovest, scavalcare e passare dall'altro versante, proseguire fino ad una complicata discesa di 4/5 metri;
L9. 3+ Restare sul filo .

Discesa consigliata:
Seguire ancora la cresta con passaggi di I/II fino alla punta della Grande Chenalette, per sentiero si raggiunge poi anche la Pta Chenalette e da questa scendere per sentiero attrezzato: scale e catene.

altre annotazioni:
Via aperta dal basso nell'ottobre 2009 da Jeff Osenda e Dimitri Vernay.