Wildes Mannle Via normale e Rofenkarsteig, anello

difficoltà: F   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1900
quota vetta (m): 3023
dislivello complessivo (m): 1150

copertura rete mobile
no operato : 100% di copertura

contributors: vicente
ultima revisione: 08/08/18

località partenza: Vent (Vent , Imst )

punti appoggio: Breslauer Huette 2844m DAV

accesso:
Da Vent prendere il ripido sentiero che sale verso la Stablein Alm. Questo tratto e' superabile senza fatica mediante seggiovia (DSB Wildspitze; prezzo A/R 13 EUR estate 2018).

note tecniche:
Il Wildes Mannle e' una cima molto famosa e frequentata in zona per via della sua rapidita' di accesso mediante la seggiovia DSB Wildspitze e lo splendido panorama sul Rofenkarferner, la Wildspitze, e i numerosi altri ghiacciai e vette circostanti. L'itinerario proposto e' un anello che puo' essere compiuto anche in senso inverso. Il senso proposto permette di toccare la Breslauer Huette durante la discesa senza perdere troppo dislivello.

descrizione itinerario:
Da Stablein prendere il sentiero in direzione della Breslauer Huette. Dopo circa mezz'ora di cammino, si giunge ad un bivio (Breslauer Huette via Wildes Mannle). Si prende quindi il sentiero di destra per il Wildes Mannle, seguendo sempre i segnavia rosso-bianco-rosso. A un certo punto si incontra un nuovo bivio: a sinistra Wildes Mannle via Rofenkarsteig, a destra Wildes Mannle per la via normale. Conviene optare per quest'ultima perche' piu' diretta. Si incontrano ben presto passaggi di facile arrampicata (I) fino ad una placchetta piu' impegnativa, ma facilitata da una corda fissa. Superato quest'ostacolo si passano due anticime e si perviene cosi' sulla panoramicissima vetta, sormontata da una grande croce in legno (2h30' da Stablein).
Per la discesa si puo' ripercorrere a ritroso la via di salita oppure, molto piu' interessante, proseguire oltre la vetta su terreno con grossi blocchi e giungere ad una forcella. Dalla forcella ci si cala con ripida discesa (traccia sempre segnata) fino a prendere una ripidissima discesa attrezzata con cavi metallici. Superati questi passaggi in facile disarrampicata (attenzione in caso di ghiaccio e bagnato), si giunge sul filo di morena e si passa sotto la fronte del ghiacciaio Rofenkarferner. Superato un ponticello, si prende il filo di una seconda morena e si sale con decisione finche' il sentiero non diventa pianeggiante e traversa a mezzacosta i ripidi pendii dell'Urkundkolm. In breve si giunge alla Breslauer Huette 2844m. Dal rifugio in 45' a Stablein.