Bard, Citrin, Malatrà (Colli) da Prè Saint Didier, giro della Valdigne

difficoltà: OC / BC+ / S3   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1001
quota vetta/quota massima (m): 2925
dislivello salita totale (m): 3500
lunghezza (km): 68
disl. da portare (m): 1900

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: nandroglione
ultima revisione: 08/08/18

località partenza: Prè Saint Didier (Pré-Saint-Didier , AO )

descrizione itinerario:
Partenza da Pre st. didier. Su statale direzione Morgex per poi risalire, sempre su ottimo asfalto la collina di La Salle in direzione Planaval. Giunti a Cheverel girare a dx in direzione Challancin ed al termine della strada asfaltata prendere la poderale che risale con pendenze non eccessive. Dopo alcuni tornanti un bivio a dx ci conduce all'imbocco del sentiero per il col du Bard (portage). Giunti al colle seguire le indicazioni per Jovencan/vertosan all'inizio su bellissima mulattiera pianeggiante. Al primo alpeggio proseguire dritti su poderale in salita (due tornanti) per poi ridiscendere, sempre su poderale bellissima e sinuosa fino al fondovalle (località Frà). Risalire la valle fino allo splendido ristorante Le Grand Bau (consigliabile una sosta ristoratrice). dal ristorante occorre ritornare qualche metro sui propri passi per proseguire sulla sterrata (più ripida ed accidentata) fino alla deviazione per il Col Citrin (portage). Dal colle discesa splendida fino a St. Remy (al termine del sentiero non dimenticate di assaggiare l'acqua "ferrosa" della fontana). Da St. Remy risalire fino a Arp de Jeux su torrida strada asfaltata (seguire "frazioni alte/arp de jeux) e proseguire sempre su comoda sterrata fino alla combe de merdeux (di nome e di fatto). Da qui portage fino al col Malatrà (ultimi metri delicati ma molto brevi) e poi discesa fantastica fino al rif. Bonatti ed al fondo della val Ferret. Da qui su asfalto a Pre st. Didier.