Curtginatsch (Alp) da Andeer per il Passo Tguma

difficoltà: TC / TC+ / S1   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Tutte
quota partenza (m): 913
quota vetta/quota massima (m): 2336
dislivello salita totale (m): 1580
lunghezza (km): 37

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: sergio meroni
ultima revisione: 21/07/18

località partenza: Andeer (Pignia , Hinterrhein )

punti appoggio: Andeer

cartografia: Cartina Svizzera n. 257

accesso:
Autostrada del S. Bernardino – passati sul versante Nord si scende a valle con uscita alle indicazioni Andeer, si transita dal centro paese per poi continuare in direzione Zillis –punto di partenza e arrivo di questo giro, esattamente dove si trova la prima deviazione sulla sinistra per Clugin e Magun - passando sul lato opposto del fiume.
( ottime possibilità di parcheggio in questo punto).

note tecniche:
Percorso di salita impegnativo (ore 4,30) indispensabile buona preparazione fisica.
Discesa. Brevi tratti dove è richiesta una discreta padronanza della bike
Itinerario con splendide panoramiche da entrambi i versanti della valle dove si transita.

descrizione itinerario:
Si parte in direzione Nord lungo la pista ciclabile – poi si passa su di una passerella sotto il ponte stradale e subito dopo si piega a sinistra – breve tratto in ripida salita e si arriva a Donat – in uscita dopo un breve tratto su strada asfaltata si inverte il senso di percorrenza e si prende una carrareccia che conduce a Mathon.
Anche in questo caso, in uscita dal centro abitato, si prende la diramazione asfaltata per Lohn – immergendosi in una bella pineta si continua a salire di quota. Lasciato alle spalle la pineta, si apre d’incanto l’ampia vallata e il prosegue verso la meta è ora più semplice e logico. Arrivati a quota 1927 inizia il lungo traverso molto suggestivo e spettacolare - inizialmente in falso piano poi a quota 1961 lo si abbandona e si scende verso il versante opposto della valle transitando da un alpeggio punteggiato di baite.
Ora è possibile osservare un buon tratto del percorso di salita dal versante opposto. Da qui, inizia la seconda parte di salita. Non vi è possibilità ora di sbagliare tracciato e la cosa che sorprende è che si procede verso la meta per impegnativa strada che sembra non aver mai fine, ma in compenso con fondo in buona parte ben compatto e anche asfaltato, in quanto è possibile a pagamento l’acceso di auto fino al passo. ( il transito di tanto in tanto di qualche autovettura non disturba ).
Questa parte finale della salita al colle è infinita, la scenografia cambia nuovamente aspetto, ad ogni pedalata e di volta in volta che si guadagna quota è sempre più spettacolare e aumenta il desiderio e la curiosità di vedere dove si trova la nostra meta e dove presumibilmente si svolgerà la discesa. Giunti finalmente al passo, dopo ore 4,30 di salita rimane solo un brevissimo tratto di scorrevole discesa fino alla all’Alpe CURTGINAS, non prima di aver osservato con stupore e desiderio, la prima parte della discesa, anche in questo caso, sulla parte opposta della valle, per tutto il tratto intuibile prima che il sentiero scompaia nella pineta.
Punto di sosta Alp Nurdagn, inf. www.alpnurdagn.ch 0041 765304862) lunga sosta e possibilità anche di pernottamento.

Discesa Tutta molto logica.
Dall’alpeggio, prima parte della discesa fino ad una malga, per facile e scorrevole carrareccia, poi per strettissimo sentiero, in profondo solco e a tratti incassato, poco visibile e sinuoso dove l’equilibrio è precario ma assolutamente senza pericoli. Alla fine di questo secondo tratto, si entra nel bosco, dove tutto è molto più semplice facile e molto divertente. Alla fine di questo traverso in uscita dal bosco, si arriva ad un suggestivo alpeggio, da questo punto in poi, per scorrevole e lunga e infinita discesa si rientra esattamente al punto di partenza.