Champillon Anello Vaud-Champillon

difficoltà: BC / BC   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud-Est
quota partenza (m): 1486
quota vetta/quota massima (m): 2086
dislivello salita totale (m): 660
lunghezza (km): 20

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: vigiutribula
ultima revisione: 17/07/18

località partenza: Vaud (Ollomont , AO )

note tecniche:
Bel giro ad anello che consente di godere a pieno della bellissima valle di Ollomont. Un percorso mai troppo duro e comunque divertente.
Parcheggi disponibili a monte dell'abitato di Vaud.
Indispensabile una frontale.

descrizione itinerario:
Dalla strada principale che sale da Ollomont a Glassier, giunti all'altezza della borgata di Vaud, si stacca verso sx una carrareccia sterrata (Rue du Mont) che prosegue in piano in direzione del fondovalle (parte proprio di fronte ai bidoni dell'immondizia che si trovano all'imbocco del paese).
Seguirla fino al termine è piuttosto lunga, sono circa 5km, che presto diverranno un single track, molto divertente da percorrere.
Attenzione che in diversi punti, seppur brevi, è esposto, nulla di difficile, ma occorre andatura certa onde non cacciarsi nei guai.
Si passano diversi ruscelli, tutti attraversabili senza problemi, poi si incontra una breve galleria lunga un centinaio di metri che si percorre in sella anche se non pedalabile.
Dopo 4km circa vi troverete di fronte ad una galleria ben più lunga, sono circa 800mt, illuminata solo a tratti, per cui è indispensabile una frontale ed è consigliata una giacchetta (non fa per nulla caldo li dentro!). La galleria è "pedalabile" al 90% attenzione solo che è piuttosto stretta per cui è facile sbattere con il manubrio.
All'uscita della galleria la carrareccia prosegue per poche centinai di metri fino ad incontrare la strada asfaltata in Fraz. Chantelair.
Qui inizia la salita vera e propria, tutta su asfalto ma ben poco frequentata dalle auto, che in 7,5km vi porterà fino a quota 2000mt circa dove torna ad essere sterrata e si immette nella valle di Ollomont, questa volta in direzione della testata della valle.
Da qui potete decidere di seguire la strada sterrata che inizia subito a scendere oppure, molto più divertente e panoramico potete costeggiare il Rue de By un fosso per l'acqua che è fiancheggiato da un sigle track molto godibile, sebbene praticamente pianeggiante, ma che vi regalerà per 3km circa continue viste mozzafiato.
Il Rue de By lo si imbocca, al termine della salita, appena la strada inizia a scendere, sulla sinistra sotto alcuni larici inizia un evidente sentiero costeggiato dall'acqua del Rue, impossibile sbagliarsi.
Lo si segue per circa 3 km, (tutto ciclabile tranne un breve passaggio di 4 gradini che conducono ad una passerella metallica ed un brevissimo tratto con alcune piante cadute lo scorso inverno), fino ad incontrare una evidente sterrata in discesa che porta ad un alpeggio e a raggiungere la poderale che conduce a By, questa seguirla in discesa per circa 700mt, giunti ad un grosso cartello informativo prendere la poderale che si stacca e scende ripida sulla dx, questa dapprima porta all'alpeggio di Chevrere e poi all'abitato di Vaud da cui si è partiti.
La discesa purtroppo non è di grande soddisfazione in quanto è breve e veramente ripida (al limite del pedalabile in salita) e mette a dura prova braccia e freni.