Terra (Colle della) dal Lago Losere

tipo corsa: salita e discesa
periodo: Luglio agosto settembre
esposizione preval. in salita: Sud-Ovest
quota partenza (m): 2500
quota vetta/quota massima (m): 2905
dislivello totale (m): 700
lunghezza (km): 12

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: monviso71
ultima revisione: 14/07/18

località partenza: strada Colle del Nivolet 2450 m (Ceresole Reale , TO )

punti appoggio: Rifugio Chiavasso al colle del Nivolet

cartografia: Mappa digitale fraternali n 24 alta valle Orco/gran Paradiso

note tecniche:
Bellissimo trail (corto) a quota medio alta con alta % di corribilità che si snoda lungo la strada reale con fantastici panorami in ogni direzione.
Percorso non difficile e di facile individuazione dove però, in particolare nello strappo finale verso il colle, il terreno risulta smosso e il sentiero esposto ed è necessario prestare attenzione specialmente in discesa se si corre.
Inoltre è possibile incontrare vari nevai residui di cui quello sotto il colle potrebbe risultare insidioso vista la pendenza, bastoncini telescopici ed eventualmente i ramponcini light (specifici per scarpe trail) possono essere utili.
Nei festivi di luglio e agosto si può arrivare al punto di partenza solo con la navetta (fermata vicino al piccolo spazio che fa da parcheggio)

descrizione itinerario:
Dalla strada del Nivolet (quota 2450 circa) è presente un cartello con le indicazioni per il sentiero/strada reale n 550.
Si parte in leggero falsopiano e dopo 5 minuti si arriva al piccolo lago Losere (cartello con quota, 2500 m), una volta superato si aggira la bastionata rocciosa e ci si immette, in piano, sul bellissimo mezzacosta.
Da qui è visibile in lontananza il colle della Terra, il sentiero prosegue in leggera discesa poi con vari saliscendi, sempre molto corribile.
Si passano varie cascate e in lontananza si intravede il lago di Ceresole.
Senza possibilità di errore si arriva poi ad un bivio dove dove da dx arriva in sentiero che sale da Chiapili di Sopra.
Sono presenti più cartelli, si va a sx seguendo le indicazioni per il colle della Terra.
Da qui il terreno risulta più smosso e la pendenza aumenta e quindi si rallenta parecchio.
Successivamente il sentiero spiana un po' e, oltre a riprendere a correre, si vede con chiarezza il colle, si arriva poi ad un piano (possibile nevaio) dove il percorso con ampio semicerchio da sx verso dx s'impenna nuovamente e diventa più sassoso.
Anche qui può essere presente un nevaio abbastanza ripido.
Da qui lo stesso compie un lungo traverso alla dx del colle ed infine un'ultima svolta a sx porta al colle.
splendido punto panoramico, sulla dx (salendo) si può ancora salire alla punta Rocchetta , 20 metri in più di dislivello e 50 m di tracce di sentiero.