Neghèr (Forcella) da Fedèr, traversata a Malga Ciapela

sentiero tipo,n°,segnavia: sentiero nr 687
difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1239
quota vetta/quota massima (m): 2286
dislivello salita totale (m): 1050

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: lancillotto
ultima revisione: 06/07/18

località partenza: bivio tra Fedèr e Colmean (Canale d'Agordo , BL )

punti appoggio: Baita Col Mont (bivacco)

cartografia: Carta Tabacco 1.25000 nr 015 Marmolada - Pelmo

accesso:
Da Agordo per Cencenighe, Fedèr (ss 203; Sp 346). Parcheggio al bivio per Colemean, posto anche per manovre pullman

note tecniche:
Traversata dalla Val Biois alla Val Pettorina con itinerario molto panoramico sui principali gruppi montuosi: Pale di San Martino, Civetta, San Lucano e Cime d' Auta.

descrizione itinerario:
Da Fedèr, piccolo borgo montano a quota 1239, si sale per sentiero 687 tra bellissimi parti in fiore e si entra in un bosco di pini e abeti. In salita costante si raggiunge la Baita Col MOnt mt 1854, posta tra i prati in posizione molto panoramica. Il bivacco è aperto e dotato di stufa e dormitorio. Continuando la salita tra i prati ora più ripida ci si avvicina alle pareti delle Cime d' Auta e con qualche tornante su terriccio si arriva all'ampia Forcella del Neghèr mt 2286 dove il panorama si apre verso nord e il sottostante, bel laghetto del Neghèr. Da qui vari itinerari alcuni non segnati portano alle cime circostanti.
Scendere ora verso l'invitante laghetto e proseguier sempre con segnavia 687 verso la Val Miniera e la Forcella di Franzèi. Si aggira in quota un dosso roccioso e si arriva a una bella radura da cui si gode la vista della imponente parte sud della Marmolada, dove sono state tracciate alcuni delle più difficili vie di roccia. Dalla radura il sentiero cala molto ripido nel bosco in una zona dirupata fino a quota 1450 circa dove la discesa diventa più comoda e raggiunge Malga Ciapela nei pressi del Campeggio.