Pendice (Rocca) Spigolone

difficoltà: 5c / 5b obbl
esposizione arrampicata: Nord-Est
quota base arrampicata (m): 200
sviluppo arrampicata (m): 100
dislivello avvicinamento (m): 50

copertura rete mobile
wind : 80% di copertura

contributors: davec77
ultima revisione: 02/07/18

località partenza: Teolo (Teolo , PD )

accesso:
Raggiungere Teolo e salire in direzione Castelnuovo, fino al cimitero dove si può parcheggiare sulla sinistra. Prendere il sentiero in fondo al parcheggio verso sinistra e seguirlo fino ad un bivio. Qui imboccare il sentiero che scende a sinistra, raggiungere una paretina con alcuni monotiri (la Palestrina) e seguire la traccia che passa sotto alle pareti attrezzate per i test di caduta (settore Dinamiche). Si raggiunge subito dopo una parete caratterizzata da un evidente arco strapiombante (la Diavolo); attaccare la placca fessurata alla sinistra della parete (scritta "Universi Paralleli").

note tecniche:
Via storica di Rocca Pendice, la palestra dei padovani. Aperta nel 1940, oggi riattrezzata a resinati. Breve ma sostenuta nel suo grado. Qualche presa leggermente unta Roccia in genere buona ma alcuni blocchi suonano a vuoto, attenzione. Servono 10-12 rinvii, qualche cordino. Utili ma non indispensabili un paio di friend piccoli.

descrizione itinerario:
Relazione riadattata da quella del sito VieNormali.

L1 - Salire la placca verticale, non banale, quindi piegare leggermente a destra fino a un terrazzo (possibile sosta). Proseguire logicamente a destra su una facile rampa, salire un muretto liscio e guadagnare un terrazzo alla base di una serie di ripidi gradoni, sovrastati da tetti (30 m; V poi IV).
L2 - Salire i gradoni a destra con arrampicata atletica, fino al piccolo tetto che si supera verso destra per guadagnare un terrazzino esposto subito al di sopra (20 m; V sostenuto).
L3 - Salire per la fessura-diedro a sinistra con alcuni passaggi molto atletici e sbucare su un terrazzino dove si presentano due possibilità: la prima è di scalare la fessura strapiombante subito sopra, la seconda è di aggirarla a sinistra per un diedro nascosto (più facile ma tortuoso e da proteggere). Proseguire per grandi blocchi e raggiungere la sosta in cima al pilastro (30 m; V con passi di V+).
L4 - Proseguire per rocce più appoggiate fino ad una terrazza con alberelli dove si sosta (20 m; III e IV).

Discesa:
Uscire per una traccia a sinistra nel bosco e raggiungere l´intaglio che la Punta Nord forma col Rocca Pendice, dove sbuca anche il sentiero di discesa dal castello. Dall'intaglio scendere per il sentiero che passa sotto al settore delle "Numerate" e raggiungere il primo bivio incontrato nell'avvicinamento (20 min.)

Novità! I preferiti

Aggiungete con un clic sul cuoricino bianco l'itinerario ai vostri preferiti. Li ritroverete tutti nella vostra pagina personale