Cenno (Monte) e Colle della Grottaccia da Fetovaia, anello

sentiero tipo,n°,segnavia: 37, 35, 17, 8, GTE
difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud
quota partenza (m): 50
quota vetta/quota massima (m): 647
dislivello salita totale (m): 850

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: lucabelloni
ultima revisione: 13/06/18

località partenza: Fetovaia (Campo nell'Elba , LI )

cartografia: carta Kompass 1:25.000 – Isola d’Elba

descrizione itinerario:
Da Fetovaia, di fronte al bivio che porta alla spiaggia, prendere il sentiero 37 che sale abbastanza rapidamente nella macchia mediterranea con numerose svolte; dopo un lungo traverso verso destra si raggiunge un colletto nei pressi di una piccola area archeologica (visitabile con una breve deviazione) e si prosegue fino ad un quadrivio al quale si prosegue dritti e quindi si arriva ad un altro bivio; qui si tiene la destra seguendo il sentiero 17 in direzione di San Piero in Campo. Questo tratto di sentiero risulta un po’ disagevole sia per i continui saliscendi ma soprattutto per il fatto che è poco frequentato e quindi in alcuni punti è invaso dalla vegetazione, in ogni caso non ci sono particolari difficoltà. Raggiunta una piccola strada sterrata si percorrono poche centinaia di metri e quindi sulla sinistra parte il sentiero 8 (cartello in legno); il sentiero sale subito abbastanza ripido e con fondo a tratti un po’ smosso; intorno a quota 400 m si tralascia il sentiero 35 e si prosegue sempre dritto in salita fino ad un altro bivio, nei pressi del Colle della Grottaccia. Qui si svolta a sinistra seguendo le indicazione della GTE e in pochi minuti si raggiunge il punto culminante della gita (647 m). Da qui si segue l’ampia e facile dorsale e con alcuni saliscendi si raggiungono Le Mure (631 m) e il Monte Cenno (594 m). Poco dopo il Monte Cenno si abbandona la GTE e si svolta prima a sinistra sul sentiero 35 e quindi al bivio successivo si tiene la destra sul sentiero 37 che scende rapidamente fino ad incrociare il percorso di salita in corrispondenza del quadrivio dopo l’area archeologica, da dove si ritorna a Fetovaia seguendo l’itinerario di salita.