Asfendou (Gole) da Aghios

sentiero tipo,n°,segnavia: segnavia bianco/verde
difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud
quota partenza (m): 20
quota vetta/quota massima (m): 780
dislivello salita totale (m): 780

copertura rete mobile
no operato : 100% di copertura

contributors: lancillotto
ultima revisione: 27/05/18

località partenza: Aghios Nektarios (Agios Nektarios , undefined )

punti appoggio: nessuno, taverna/ristoro a Asfendou

cartografia: Carta Anavasi 11.17 Frangokastello-Plakiàs

accesso:
Aghios Nektarios è situato sulla strada che congiunge Sfakià a Frangokastello. Si può lasciare l'auto a bordo strada vicino alla chiesetta (tabella con itinerario).

note tecniche:
Asfendou è un villaggio montuoso ad un'altitudine di 770 m ed è sulla strada perKallikratis. Era ed è la residenza estiva degli abitanti dei villaggi costieri senza parole, Nomikiana e St. Nektarios.

descrizione itinerario:
Dalla tabella in strada (assai scolorita) si seguono le indicazioni bianco/verdi passando a fianco di una stalla recintata. Si sale fino a entrare nella gola, sempre ampia e mai ripida. La vegetazione è discreta e il sentiero sempre evidente.
Dopo circa 1,45, la gola si allarga a guisa di valletta erbosa e pianeggia a lungo sino ad arrivare al paesino di Asfendou (taverna).
Si esce tra le case e si raggiunge la strada asfaltata per Kallikratis.
La si segue in direzione opposta verso la chiesetta della Dormizione della Vergine che domina il paese. La si abbandona seguendo il segnavia bianco/verde per poco.
A un bivio si sale alla chiesa dove si può sostare all'ombra di alcuni noci provvidenziali e con belle vedute sulla valle e i monti circostanti.
Facile vedere rapaci in volo. Scesi dalla chiesetta e ripreso il sentiero segnato, ora ampia sterrata, lo seguiamo per circa 25' fino ad arrivare nei pressi di un mitato.
Qui non segnata, si stacca la traccia (ometti, segni di passaggio) che collega questo percorso con le gole di Imbros, permettendo un anello facile attraverso questi luoghi meno noti dell'isola.

altre annotazioni:
ll primo riferimento su Asfendou è rilevato nel periodo ottomano. Il villaggio fu distrutto dalle truppe ottomane durante la rivoluzione del 1770 e le rivoluzioni del XIX secolo. Il primo censimento riporta che il villaggio attuale è del 1832. Gli abitanti di Asfendou diedero eroi a tutte le lotte di liberazione della nazione. L'occupazione principale dei residenti è l'agricoltura e la viticoltura. La grande festa è la Dormizione della Vergine Maria nella chiesa che sovrasta il villaggio.

Novità! I preferiti

Aggiungete con un clic sul cuoricino bianco l'itinerario ai vostri preferiti. Li ritroverete tutti nella vostra pagina personale