Tongariro National Park North Island

tipo itinerario: attraversa pendii ripidi
difficoltà: BSA   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Varie
quota partenza (m): 1100
quota vetta/quota massima (m): 2797

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: philip
ultima revisione: 18/12/17

località partenza: National Park (National Park , undefined )

punti appoggio: National Park, Whakapapa, Turangi

cartografia: Tongariro Circuit, 1:40,000 - Geographx; Mount Ruapehu 1:50,000 - NZ TopoMap

vedi anche: http://www.avalcotravel.com/writable/file/NUOVA%20ZELANDA%20SCIALPINISMO%202014%20Club%20Avalco.pdf

accesso:
Il Tongariro National Park si trova nel centro dell'isola del Nord, poco a sud el grande lago Taupo. Si raggiunge da Auckland o da Wellington in circa 4-5 ore di auto su ottime strade, oppure da New Plymouth in meno di 4 ore.
Il parco è stato istituito per proteggere una delle zone vulcaniche più attive del paese, e include i vulcani Pihanga 1325 m, Tongariro 1967 m, Ngauruhoe 2291 m, e Ruapehu 2797 m che è anche la massima elevazione dell'isola del nord.



note tecniche:
Le vette più interessanti per lo scialpinismo sono il Mt. Ngauruhoe e il Mt Ruapehu, entrambi fattibili in giornata, salvo la traversata di quest'ultimo che richiede normalmente due giorni.
Sul versante nord del Ruapehu ci sono le piste di sci di Whakapapa, che salgono fino a 2400 m di quota, aperte da giugno a settembre.

descrizione itinerario:
MOUNT NGAURUOHE 2291 M
In auto, si arriva fino al termine della Mangatepopo road (parcheggio, quota 1100 m). Da qui si segue l’evidente sentiero del Tongariro Crossing Trail, fino alla spianata del South Crater 1600 m. Questo tratto è generalmente da percorrere a piedi, salvo le stagioni con forte innevamento.
Dal South Crater si sale e scende in versante nord della montagna, senza percorso obbligato.
Possibile anche la discesa per il fianco nord-ovest (se la neve in basso è sufficiente), oppure per il fianco sud-ovest, verso i laghi Tama, (a tratti ripido) che però obbliga ad una faticosa marcia di rientro, nella boscaglia, fino al parcheggio.

MOUNT TONGARIRO 1967 m
Si può raggiungere dal South Crater e abbinare questa vetta con quella del Mount Ngaurohe. Dalla cima, spettacolare vista sugli Emerald Lakes.

MOUNT RUAPEHU 2797 m
Questa grande montagna, visibile fin dalla pianura, è fattibile da tutti i versanti, perciò si presta a belle traversate. Per raggiungere la vetta bisogna attraversare ghiacciai (con pochi crepacci) e pendii anche ripidi, spesso ghiacciati a causa dei venti.
L'approccio più comodop è forse per il versante nord, dalla stazione sciistica di Whakapapa.
La vetta sovrasta il singolare Crater Lake; il breve pendio nord che scende verso il lago è ripido (45°) ma fattibile in buone condizioni. Raggiunto un colle sulla cresta ovest, per arrivare in vetta occorre passare (piccozza e ramponi utili) sul versante sud, per evitare alcuni risalti rocciosi.
Un itinerario alternativo si svolge sul versante opposto, dalle piste di Turoa. Si può realizzare un circuito, salendo da ovest per il Mangaturuturu Glacier e la paretina nord, per scendere dalla vetta prima per un centinaio di metri sul Wahianoa Glacier (nord-est) e poi per il Mangaeheuhu Glacier, ripido, da realizzarsi solo con nevi sicure e non ghiacciate.
Tuttavia, a nostro avviso, il versante più interessante e selvaggio e quello est, dal villaggio di Tukino (raggiungibile solo con auto 4x4). Da Tukino (1600 m) si sale alla Whangaehu Hut 2080 m (pernottamento possibile), poi si piega a sinistra sotto il Pyramid Peak, e si sale ad un colletto tra la cresta est del Tahurangi e il Ringatoto Peak. Da qui, per il Wahianoa Glacier, in vetta.
Disponendo di 2 giorni, è possibile realizzare una splendida traversata nord-sud, o viceversa, utilizzando la Whangaehu Hut per la notte.