Portette (Testa delle) Canalino N e traversata al Colle di Margiola

difficoltà: PD   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 1385
quota vetta (m): 2821
dislivello complessivo (m): 1600

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: m.gulliver LuCiastrek
ultima revisione: 04/07/17

località partenza: Terme di Valdieri (Valdieri , CN )

punti appoggio: Rif. Valasco, Rif. Questa

cartografia: IGC 1:25.000 n. 111

bibliografia: Parodi - Nelle Alpi del Sole

accesso:
Da Cuneo per Borgo San Dalmazzo,Valdieri,Terme di Valdieri, posteggio a pagamento nei mesi luglio, agosto, possibile trovare prima posteggio libero.

note tecniche:
Itinerario di intraprendere a inizio stagione quando i pendii e i valloni superiori sono ancora innevati, ma al contempo, l'accesso al Rif. Questa è già in gran parte sgombra da neve. Picca e ramponi, corda da 30 m sufficiente.
Gita che richiede un buon allenamento per lunghezza (25 km di sviluppo totale) e dislivello, perchè, si raggiunge la quota piu alta che sarebbe la Tete de la Combe de Scluos 2880 metri e la perdita di vari dislivelli dal Colle e lungo la cresta, con relativo recupero degli stessi; volendo si possono toccare quattro cime, in ordine sono: Testa delle Portette 2821m, Tete de Scluos 2880m, Caire Margiola 2840m, Testa Margiola 2831m.

descrizione itinerario:
Dalle Terme di Valdieri salire al Pian del Valasco e quindi al Rif. Questa. Dal rifugio contornare il lago delle Portette dal lato NO, seguendo il percorso della mulattiera per il passo omonimo, quindi piegare decisamente a Sud e puntare al canalino a dx (ovest) dell'anticima della Testa delle Portette. Superata la conoide, salire il canalino (200 m, 40°, max 45°, misto possibile per uscire al coletto). Dal colletto salire sulla sx una ripida paretina, quasi verticale (III, poi II+) quindi per massi raggiungere l'anticima. Scendere qualche metro verso sud e per cresta (neve o sfasciumi) raggiungere la cima della Testa delle Portette 2821 m (dal colletto di uscita del canale è possibile evitare la parte rocciosa scendendo qualche metro, costeggiando lato ovest l'anticima e raggiungendo direttamente la sella fra questa e la cima.
Proseguire ancora verso sud, per cresta nevosa e/o detritica, scavalcare la Tete de la Combe de Scluos m 2868 e raggiungere infine il Caire di Margiola (ultimi metri con facile arrampicata un po' esposta sul versante SO). Questo è separato dalla vicinissima Testa di Margiola da un'esile crestina rocciosa (di dubbia solidità) che scende alla forcella che li divide. Ridiscesi a ritroso gli ultimi metri del Caire, scendere ora verso NE, per ripidissimi pendii nevosi e con un traverso verso SE, aggirarlo e raggiungere il canale/pendio che scende dal colletto fra Caire e Testa di Margiola. Risalire il canale e per facile cresta rocciosa sulla sx, più solida sul lato meridionale (qualche passo di II), raggiungere la Testa di Margiola m 2831. Scendere ora verso E la facile cresta fino al passo Margiola, volgere a sx (Nord) e scendere il vallone di Prefouns ritornando al rifugio Questa.

altre annotazioni:
La gita può essere percorsa anche in estate in assenza di neve, evitando il canalino N della Testa delle Portette e salendo dal Colle delle Portette: dietro al Questa seguire il sentiero per il Colle Portette che passa sul lato dx del lago, poco più avanti dopo aver salito di dislivello si percorre una bella strada lastricata poi si gira a sx (cartello) e in breve si giunge nella strettoia che conduce al Colle, iniziale tratto ripido privo di sentiero che si ritrova poco sopra stando a sx, poi una volta giunti sul Colle bisogna scendere in territorio francese per una ventina di metri e quindi girare a sx, ora senza più sentiero camminare in direzione della piccola bastionata posta di fronte; al centro si sale un canalino roccioso di pochi metri, mentre a sx bisogna superare un passo di II° nel prosieguo è meglio salire stando a sx dove il terreno è migliore, superata la parete rocciosa dell'Aiguilles des Portettes girare a sx in direzione della cresta da dove in breve si perviene alla vetta evitando di salire l'anticima. Il resto del percorso è identico e si svolge su sfasciumi. Difficoltà: EE/F.

Itinerari nei dintorni (Anche altre attività)

Portette (Testa delle) Canalino N e traversata al Colle di Margiola - (0 km)
Tablasses (Testa di) Parete S e Cresta SO - (0 km)
Tablasses (Testa di) Via Gogna-Calcagno - (0 km)
Prefouns (Caire di) Traversata Nord-Sud, Cresta Savoia - (0 km)
Valrossa (Cima Nord di) da Terme di Valdieri per la Val Rossa - (0 km)
Valcuca (Cima di) da Terme di Valdieri per il colletto Ovest e la Cresta alla quota 2605m - (0 km)
Valrossa (Cima Nord di) Cresta Nord - (0 km)
Claus (Testa del) Cresta Sud-Est e traversata - (0 km)
Valrossa (Cima Centrale di) Cresta NO dal Colle del Filo di Ferro - (0 km)
Valcuca (Cima di) quota 2540 m Sperone Centrale - Via Fasciolo-Girelli - (0 km)
Paur (Rocca la) da Terme di Valdieri per il Colle Est della Paur e parete NE - (0 km)
Maria (Punta) - Creste Savoia Via Guderzo alla Parete Est - (0 km)
Tablasses (Testa di) Canalone NO - (0 km)
Claus (Testa del) Parete Est - (0 km)
Matto (Monte, Cima Centrale) via Normale dalle Terme di Valdieri - (0 km)
Prefouns (Caire di) Via Normale Canale NO dalle Terme di Valdieri - (0 km)
Claus (Testa del) Via Normale dalle Terme di Valdieri per la Bassa della Lausa - (0 km)
Funs (Il) da Terme di Valdieri - (0 km)
Giovanna (Punta) - Cresta Savoia Pocket Gully - (0 km)
Prefouns (Caire di) Violiniste e Tromboni - (0 km)
Prefouns (Caire di) Via Renato Roberto - (0 km)
Valmiana (Rocca di) Via Normale dalle Terme di Valdieri - (0 km)
Claus (Testa del) Cresta NE - (0 km)
Valscura (Serriera di) Elisa 2009 - (0 km)
Valrossa (Cima Centrale di) Versante Sud - (0 km)