Detriti (Passo dei) da Terme di Valdieri, giro dell'Argentera per i Rifugi Morelli Buzzi, Remondino, Bozano

sentiero tipo,n°,segnavia: sentieri segnati
difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Tutte
quota partenza (m): 1346
quota vetta/quota massima (m): 3122
dislivello salita totale (m): 2000

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: robymat
ultima revisione: 25/08/16

località partenza: Terme di Valdieri (Valdieri , CN )

punti appoggio: rifugio morelli buzzi - rifugio remondino - rifugio bozano

cartografia: IGC 8 Alpi Marittime

accesso:
da Borgo San Dalmazzo si prende la strada che risale la valle Gesso, superando gli abitati di Valdieri e di S. Anna di Valdieri, fino alle Terme, dove si posteggia l'auto.

note tecniche:
Gita molto lunga da intraprendere in giornate estive, con percorso libero da neve e buone previsioni meteo. Sull'itinerario non si incontra acqua, fatti salvi i possibili rifornimenti ai rifugi. Panorami spettacolari, dai colli e lungo tutti i sentieri "balcone" e presenza di numerosi animali (camosci e soprattutto stambecchi).

descrizione itinerario:
Dalla stradina sotto le Terme di Valdieri (1346 m) si trova il cartello con indicazioni per il rifugio Morelli Buzzi. Si risale il sentiero nel bosco, superando una lunga serie di tornanti fino al pianoro del Lagaròt, 1940 m. Da lì si prosegue verso il rifugio (2351 m), che si lascia leggermente in alto a sinistra, proseguendo sul sentiero che progressivamente guadagna quota e sale all’ampia insellatura del Colle del Chiapous (2526 m). Qui si prende a destra il sentiero con indicazioni per il rifugio Figari Genova e dopo un breve tratto pianeggiante, al bivio poco più avanti, si lascia la traccia di sinistra che scende verso il lago per il rifugio e si sale sulla destra (indicazioni per il Passaggio del Porco e bivacco del Baus) superando un breve canalino incassato fino al predetto Passaggio del Porco (2620 m circa). Si traversa sotto la parete sovrastata dalla Cima Nord dell'Argentera (indicazioni su pietra per la vetta), tagliando in falsopiano fra detriti e rocce montonate, per tracce di sentiero segnato con tacche rosse. Si arriva così al Bivacco del Baus (2668 m) e da lì si seguono le evidenti tacche rosse che risalgono su tracce di sentiero e lastroni (presente anche un cavo d’acciaio di recente installazione) fino al Passo dei Detriti (3122 m), evidente insellatura prima della cengia che dà accesso alla cima Sud dell'Argentera. Dal Passo si scende su faticosa e franosa traccia di sentiero l’omonimo canale fino all’immenso circo di grossi massi , già in vista del rifugio Remondino (2480 m). Seguendo le tacche di vernice e gli ometti, passando da un masso all'altro, si scende al rifugio. Imboccata la via di discesa verso il Pian della Casa, poco sotto il rifugio di trova il pannello in legno che indica la traversata per il rifugio Bozano. Seguendo questo sentiero (segnavia gialli) si compie la lunga traversata, con percorso che alterna tratti di salita (superando diversi canaloni di pietrame dove sono presenti anche tratti di corda fissa) e lunghe tracce in curva di livello, su piccole cenge fra erba e roccette. I numerosi segnavia sono prima gialli, poi prevalentemente rossi ed infine rossi e gialli. Si giunge così alla Bassa della Madre di Dio (2450 m) che dà accesso ad un ampio vallone detritico dove si vede in lontananza il grazioso e confortevole rifugio Bozano (2453 m). Giunti al rifugio, si scende sul sentiero che riporta nel vallone del Pian della Casa. Dopo circa 20 minuti si arriva all’innesto di quota 2300 m circa dove si incontra (palina in legno sulla destra) la deviazione per la traversata del Souffi (EE). A questo punto si può :
a) prendere questa traccia (segnavia gialli) e salire alla depressione detta Passo del Souffi (2515 m), proseguire per il bivacco Varrone (2270 m) da dove si scende al Lagarot per tornare a percorrere a ritroso i tornanti del sentiero che scende a Terme
b) proseguire sul sentiero che scende al Gias delle Mosche (1591 m) e con la strada asfaltata tornare a Terme

Itinerari nei dintorni (Anche altre attività)

Detriti (Passo dei) da Terme di Valdieri, giro dell'Argentera per i Rifugi Morelli Buzzi, Remondino, Bozano - (0 km)
Souffì (Passo del) e Monte Stella da Terme di Valdieri, traversata Bivacco Varrone - Rifugio Bozano - (0 km)
Morelli - Buzzi (Rifugio) da Terme di Valdieri - (0 km)
Lourousa (Lagarot di) da Terme di Valdieri - (0 km)
Chiapous (Cima del) da Terme di Valdieri per il Vallone di Lourousa e il Colle del Chiapous - (0 km)
Barbis (Rocca) da Terme di Valdieri per il Vallone di Lourousa e il Colle Chiapous - (0 km)
Punto Nodale (Cima del) da Terme di Valdieri - (0 km)
Varrone (Bivacco) da Terme di Valdieri - (0 km)
Stella (Punta) da Terme di Valdieri - (0 km)
Cuognè (Cima) da Terme di Valdieri - (0.5 km)
Malinvern (Monte) da Terme di Valdieri, giro dei valloni Valasco e Valletta(3 gg) - (0.5 km)
Valrossa e Valscura (Laghi di) da Terme di Valdieri, anello - (0.5 km)
Fremamorta e Prefouns (Colli) da Terme di Valdieri, anello - (0.5 km)
Matto (Monte, Cima Est) da Terme di Valdieri per il Vallone di Cabrera - (0.5 km)
Giegn (Pointe du) da Terme di Valdieri, anello per il Colle di Fremamorta, Passo di Prefouns, Pian del Valasco - (0.5 km)
Questa Emilio (Rifugio) da Terme di Valdieri - (0.5 km)
Valasco (Rifugio e Piano del) da Terme di Valdieri - (0.5 km)
Druos (Bassa del) da Terme di Valdieri, traversata a S.Anna di Vinadio - (0.5 km)
San Giovanni (Rocca Sottana di) da Terme di Valdieri per la Valcuberta - (0.5 km)
Valmiana (Colle di) da Terme di Valdieri - (0.5 km)
Costa Miana (Passo di) da Terme di Valdieri, anello per il Colletto del Valasco - (0.5 km)
San Giovanni (Rocca Sottana di) da Terme di Valdieri, anello - (0.5 km)
Valcuca (Lago di) da Terme di Valdieri - (0.5 km)
Druos (Bassa del) da Terme di Valdieri - (0.5 km)
Valasco (Colletto del) da Terme di Valdieri, anello per i Laghi di Fremamorta - (0.5 km)