Angroniettes Ovest (Aiguille des) da Saint Rhemy, traversata in Val Ferret

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: BS   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Nord
quota partenza (m): 1700
quota vetta/quota massima (m): 2854
dislivello totale (m): 1600

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: annibale
ultima revisione: 14/07/13

località partenza: Saint Rhemy (Saint-Rhemy-En-Bosses , AO )

accesso:
Lungo la Strada del Gran S. Bernardo,raggiungere il piccolo parcheggio sottostante prà de Farco.

note tecniche:
Bellissima traversata dalla Valle del Gran S. Bernardo alla Val Ferret,con due magnifiche discese dal Col Fourchon e dalla vetta Ovest dell'Aiguille des Angroniettes.

descrizione itinerario:
Dal piccolo parcheggio seguire la forestale per l'alpeggio di Prà de Farco.Continuare in direzione Nord-ovest su pendii alla fine ripidi per raggiungere lo stretto Col Fourchon (2696 m).
Scendere (neve sicura!) in direzione nord,versante Svizzera,il sostenuto pendio-canale fino a raggiungere il fondo del grande vallone Ban Darray alla quota 2200 m. circa al Plan Vès.
Risalire il vallone del Ban Darray su moderati pendii,in direzione Ovest, fino a raggiungere il Col du Ban Darray (2695 m.).
Dal colle girare a sx e salire con un tratto ripido la dorsale verso les Angroniettes.Raggiunta la cresta-dorsale sommitale,lasciare a sx la cima rocciosa Est (2885 m.) e seguire verso dx la cresta fino a raggiungere la vetta Ovest 82854 m.).
Scendere (neve sicura!) il bellissimo e ripidos pendio-canale nord,all'inizio destreggiandosi tra canaletti e roccette e poi con sciata libera lungo sostenuti ed ampi pendii.Raggiungere il fondo della Combette quota 2368 m. circa.Continuare lungo lo stretto letto del torrente Combette,intasato di neve da valanga fin dove possibile.Abbandonare il letto del torrente dove è spesso presente un'alta cascata d'acqua per risalire circa 10-15 metri raggiungendo il sentiero per ilCol del Grand Ferret.seguire il sentiero in discesa fino al Rifugio Elena e poi la forestale fino ad Arpnouva (1769 m.).