Gran Sometta da Saint Jacques per il Colle Inferiore delle Cime Bianche

sentiero tipo,n°,segnavia: 6, 6B, traccia con ometti
difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud-Est
quota partenza (m): 1697
quota vetta/quota massima (m): 3166
dislivello salita totale (m): 1500

copertura rete mobile
wind : 20% di copertura
vodafone : 30% di copertura
no operato : 0% di copertura

contributors: erba olina
ultima revisione: 24/08/12

località partenza: Saint Jacques (Ayas , AO )

cartografia: Carta dei sentieri n.8 1:25000 L'Escursionista editore

note tecniche:
L’itinerario proposto attraversa il meraviglioso vallone delle Cime Bianche, con i suoi stupendi pianori erbosi e i ruscelli di acqua glaciale che nella luce pomeridiana assumono una colorazione turchese intenso. Per questa ragione è decisamente preferibile a quello di salita dalla Valtournanche, pur essendo più lungo (19 km circa). Le Cime Bianche (Gran Sometta, Bec Carré e Punta Sud) sono così chiamate per il colore degli affioramenti calcarei che le compongono. Somigliano alle Dolomiti e sono montagne piuttosto inconsuete in VdA. Unico elemento stonato è l’impianto al Colle Inferiore delle Cime Bianche ma fortunatamente questo scompare ben presto dalla vista.

descrizione itinerario:
Dalla piazza dell'abitato di Saint Jacques si sale seguendo la strada, si supera il bar Fior di Roccia e si segue il sentiero 6 per il Colle Nord delle Cime Bianche. Il sentiero s'innalza subito a gradoni lastricati, poi si inoltra nel bosco fino al primo bivio, dove ci si tiene a sinistra (si trascura il ramo a destra per il Lago Blu, pian di Verra) e si raggiunge la borgata di Fiery (1878 m). Si attraversa un ponte e si prosegue nel bosco di conifere, fino a quota 2100 m circa, seguendo il sentiero principale (segnavia 6); usciti dal bosco il sentiero sale per tornanti, passando a destra di alcuni ruderi di alpeggi. Si approda quindi a un vasto pianoro, si ignora il bivio a destra per il Bivacco Città di Mariano e si percorre il vallone, attraversando alcuni tratti paludosi e raggiungendo l'Alpe Mase (2300 m). Si sale quindi a sinistra, con ripide svolte e si arriva ad un altro altopiano, dove il sentiero, sempre evidente e segnato anche da frecce gialle, guada il ruscello più volte e prosegue per tutto il vallone, tenendosi poi sulla destra. A quota 2735 m si abbandona il sentiero finora seguito, e conviene guadare il torrente seguendo le indicazioni per il sentiero 5A e una volta raggiunta la sponda opposta, si svolta a dx proseguendo su una traccia a volte più evidente a volte più inerbita, ma sempre indicata da ometti e da qualche raro segno giallo (sentiero 6A-6B).
In breve si guada un altro rio, poi si passano alcuni dossi e vallette erbose finché a q. 2800 circa la traccia confluisce in altro sentiero che a sx si dirige verso il colle Roisetta (o della Punta Sud delle Cime Bianche) e a dx continua per il Colle Inferiore (Sud) delle Cime Bianche (questo punto è segnalato da due ometti nelle due direzioni).
Si prosegue a dx e di lì a poco si giunge in prossimità del lago Rollin, che si costeggia in alto, e si notano le costruzioni dell’impianto di risalita “Bec Carré” al colle Inferiore delle Cime Bianche. Ancora qualche saliscendi e arrivati ad un grande ometto a torre, si continua risalendo l’ultimo tratto sulla strada di servizio degli impianti.
Al colle si scende di qualche metro sul versante Valtournanche e, passando sotto i cavi dell’impianto, si punta al ripido pendio di fronte dove proprio a lato dell’ultimo pilone della seggiovia parte una ripida traccia che in breve si porta accanto al tetto della costruzione e prosegue sempre ripidamente sino ad una spalla erbosa.
Il sentierino continua attraversando detrito fine e sfasciume, prima in direzione N poi NO, ed è sempre ben marcato e segnalato da ometti fino alla vetta, contrassegnata da una statua bianca di Madonna. Discesa per la via di salita.

Novità! I preferiti

Aggiungete con un clic sul cuoricino bianco l'itinerario ai vostri preferiti. Li ritroverete tutti nella vostra pagina personale

Itinerari nei dintorni (Anche altre attività)

Gran Sometta da Saint Jacques per il Colle Inferiore delle Cime Bianche - (0 km)
Blu (Lago) e Piano di Verra Inferiore da Saint-Jacques, anello per il Rifugio Ferraro - (0 km)
Guide di Ayas (Rifugio) da Saint Jacques - (0.1 km)
Roisetta (Mont, Punta Sud) da Saint Jacques - (0.2 km)
Croce o Brun (Monte) da Saint Jacques e il Rifugio Tournalin - (0.2 km)
Grand Tournalin da Saint Jacques - (0.2 km)
Nana (Colle di) da Saint Jacques - (0.2 km)
Trécare (Becca) da Saint Jacques - (0.2 km)
Resy (Frazione) da da Saint Jacques, anello per il Lago Blu e Pian di Verra - (0.2 km)
Resy (Palon di) da Saint Jacques - (0.2 km)
Petit Tournalin da Saint Jacques per la cresta Nord - (0.2 km)
Verra (Monte Rosso di) da Saint Jacques per il Palon di Resy - (0.2 km)
Nana (Bec di) o Falconetta a Saint Jacques, anello per l'Alpe Mezan - (0.2 km)
Mezzalama Ottorino (Rifugio) da Saint Jacques - (0.2 km)
Bettolina (Punta) da Saint Jacques per il Colle Bettaforca - (0.2 km)
Tzére o Tsére (Gran Lago di) e Bivacco Città di Mariano da Saint Jacques, anello - (0.2 km)
Verra (Piano di) da Saint Jacques per il Sentiero Frassati - (0.2 km)
Cime Bianche (Colle Superiore o Colle Nord) da Saint Jacques - (0.2 km)
Tzère o Tsère (Palon di) da Saint Jacques - (0.3 km)
Bettaforca (Monte) da Saint Jacques - (0.6 km)
Ciarcerio (Lago) da Frachey per l'Alpe Ciarcerio - (1.6 km)
Mascognaz (Villaggio) da Champoluc, anello - (3.5 km)
Nonna (Monte della) da Champoluc - (3.6 km)
Grigia (Testa) da Champoluc - (3.6 km)
Pinter (Colle e laghi) dal Crest - (3.6 km)